Portabici da Gancio Traino: Migliori modelli e Prezzi

Sei alla ricerca di un portabici gancio traino? Allora ti consiglio di leggere la mia guida!

Quando si va in vacanza e si vogliono esplorare nuove zone a suon di pedalate, è indispensabile avere a disposizione un buon portabici per auto. Nella guida di oggi ci concentreremo sulla tipologia che personalmente ritengo più valida, sia per quanto riguarda la comodità di utilizzo ma anche la sicurezza durante il trasporto: il portabici da gancio traino.

Che cos’è un portabici per gancio traino

Come sicuramente già sai, in commercio esistono diversi tipi di portabici per auto che si distinguono tra loro per diversi fattori, Il primo di questi riguarda la posizione di ancoraggio sul veicolo. Molto probabilmente hai ancora sentito parlare del portabici da tetto, cioè quel modello che va montato sul tetto del veicolo, a patto che quest’ultimo sia dotato di barre portatutto. Generalmente, questo portabici ha un prezzo molto contenuto ed è ideale per chi ha un budget limitato e vuole traportare bici leggere. Un’altra alternativa è invece il portabici posteriore da ancorare al baule del veicolo. Anche in questo caso il punto di forza risiede nel prezzo economico ma, di contro, risulta ideale solo per trasportare biciclette poco pesanti. Infine, c’è il portabici da gancio traino, la tipologia oggetto di questa guida e che personalmente prediligo. Il perché di questa mia preferenza è semplice da spiegare; un portabici per gancio traino permette di caricare fino a 4 biciclette contemporaneamente e si può utilizzare anche con modelli abbastanza pesanti, come le bici elettriche. Tieni però presente che il suo costo è nettamente superiore rispetto alle atre tipologie che abbiamo appena visto poco fa ma, nel complesso, sono soldi ben spesi. Ti dico questo perché avrai a disposizione un accessorio che garantisce una stabilità senza eguali su qualsiasi tipo di strada e, inoltre, una comodità di utilizzo eccezionale.

Ma può essere montato su tutti i veicoli? Purtroppo no. Per poter utilizzare questo accessorio è obbligatorio che il mezzo disponga di un gancio traino omologato. Inoltre, bisogna prestare attenzione alla presenza di una ruota di scorta esterna (come i SUV). In questo caso si potrebbero riscontrare problemi di spazio nell’agganciare il portabici e bisogna, per forza di cose, optare per modelli progettati appositamente per essere utilizzati su questi tipi di veicoli.

Vantaggi di un portabici da gancio traino

Poco fa ti ho accennato quali sono i vantaggi più rilevanti nell’utilizzare un portabici gancio traino, ci sono comunque altri aspetti positivi che è importante conoscere e che fanno la differenza rispetto altre tipologie:

  • Fissaggio delle bici comodo e veloce;
  • Non bisogna caricare nulla all’interno del veicolo;
  • Collegamento per le luci di segnalazione immediato;
  • Possibilità di utilizzare il portellone del bagagliaio anche con il portabici carico;
  • Più aerodinamicità del veicolo con un conseguente risparmio di carburante.

Sei preoccupato per quanto riguarda il montaggio del portabici sull’auto? niente paura, quest’ultimo è immediato e molto intuitivo; nella quasi totalità dei casi, il collegamento avviene direttamente al gancio senza bisogno di ulteriori accessori e senza la necessità di tirare nessun tipo di cinghia di ancoraggio. Ovviamente lo stesso discorso vale anche per la fase di rimozione, una volta giunti a destinazione si può decidere se lasciarlo montato con il blocco di sicurezza inserito o, in alternativa, rimuoverlo e richiuderlo su se stesso.

Classifica dei migliori portabici gancio traino

Adesso che abbiamo fatto una panoramica di questo dispositivo, di seguiti ti riporto quali sono i migliori portabici per gancio traino in commercio!

1. Thule 934101 Portabici da Gancio Traino EasyFold XT

Inizio la lista con uno dei migliori portabici per gancio traino in assoluto, il Thule EasyFold XT 3. Si tratta di un modello molto costoso ma dotato di una struttura e meccanismi perfetti sotto tutti i punti di vista. Le caratteristiche tecniche, in particolar modo gli interassi molto distanziati e il carico massimo di 60Kg, lo rendono ideale per trasportare bici pesanti e con interasse lungo come le mountain bike o le biciclette elettriche.

Thule 934101 Portabici da Gancio Traino EasyFold XT 3...
  • Portabici da gancio traino per 3 bici
  • Completamente ripiegabile per agevolare montaggio,...
  • Numero massimo di biciclette: 3
  • Telaio massimo della bici: 22-80 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1300 mm
  • Capacità di carico: 60 kg
  • Massima capacità di peso: 30 kg
  • Dimensioni: 83 x 123 x 86 cm
  • Peso: 23.1 kg
  • Connettore: 13 Pin

Il sistema di fissaggio superiore è costituito da bracci removibili dotati di una sorta di indicatore di serraggio che segnala tramite un “clic” quando si raggiunge la pressione di aggancio ottimale. Per quanto concerne l’aggancio degli pneumatici, quest’ultimo avviene mediante delle cinghie fermaruota regolabili con fibbie a cricchetto, progettate per bloccare ruote fino a 11,9 cm. Tieni comunque presente che entrambi i sistemi di aggancio sono dotati di protezioni in gomma morbida, che fungono da riparo sia per i cerchi che per le carene durante il montaggio sul portabici. Una volta caricate le bici, la funzione basculante a pedale ti consentirà di inclinare il portabici e, di conseguenza, avere accesso al bagagliaio. Per ultimo, ti segnalo la presenza del sistema di sicurezza a serratura che permette di bloccare sia le bici al portabici ma anche quest’ultimo direttamente al gancio traino. Nel complesso si tratta di un portabici ideale soprattutto per chi ha la necessità di trasportare biciclette elettriche o altre varianti pesanti e ingombranti. Il prezzo è abbastanza elevato ma, secondo il mio punto di vista, è più che giustificato dalla qualità complessiva del portabici e dall’attenzione ai dettagli… difficilmente troverai di meglio in commercio!

2. Thule 926002 VeloCompact 926

Come valida alternativa ti consiglio il VeloCompack 926, un portabici sempre di fascia alta e marchiato Thule. Anche in questo caso ci troviamo davanti ad un modello studiato sia per trasportare biciclette normali ma anche mountain bike e bici elettriche. Ti dico questo perché i fermaruote estensibili, si possono adattare in base alla lunghezza dell’interasse della bici. Il peso massimo sopportato è di circa 60 Kg, più che sufficiente per caricare biciclette come quelle appena citate.

In Offerta
Thule 926002 - Bicicletta VeloCompact 926, 3...
  • Fanaleria 8 poli Semplice montaggio e regolazione...
  • Pratica funzione basculante a pedale che facilita...
  • Numero massimo di biciclette: 3+1
  • Telaio massimo della bici: 22-80 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1300 mm
  • Capacità di carico: 60 kg
  • Massima capacità di peso: 25 kg
  • Dimensioni: 126 x 74 x 80 cm
  • Peso: 19 kg
  • Connettore: 13 Pin

Con il VeloCompack 926 è possibile trasportare fino a “3+1” biciclette. Praticamente con l’aggiunta di un apposito adattatore, è possibile arrivare a caricare fino a ben 4 biciclette. Se siete una famiglia di ciclisti, questo portabici è senza dubbio la scelta più idonea. Passando al sistema di fissaggio, quello superiore è composto da bracci removibili con pomelli antifurto, ognuno dei quali è dotato di ganasce rivestite internamente con materiale morbido e antigraffio. Il sistema di bloccaggio inferiore è invece composto delle lunghe fibbie a cricchetto con cinghie fermaruota. A differenza del modello visto in precedenza, in questo caso non sono presenti dei gommini antigraffio e quindi la cinghia entra direttamente in contatto con il cerchione. Non possono mancare l’utilissima funzione basculante a pedale per poter accedere al bagagliaio e nemmeno il sistema di chiusura a chiave per tenere in sicurezza sia bici che portabici. In sintesi, si tratta di un’ottima alternativa (anche più economica) al Thule EasyFold XT.

3. Westfalia BC 60 (Ver. 2018) Portabici ripiegabile da gancio di traino

Il Westfalia BC 60 è un portabici che si posiziona a metà strada tra i modelli top di gamma e quelli economici. Stiamo parlando di un modello commercializzato da un marchio molto conosciuto nel settore e quindi, anche in questo caso, si tratta di un portabici da gancio traino abbastanza diffuso e di ottima qualità. Perché ho deciso di inserirlo tra i migliori in commercio? Semplicemente perché nonostante il prezzo abbastanza ridotto, consente di trasportare e-bike e, inoltre, ha caratteristiche tecniche molto simili ai modelli più costosi.

Westfalia BC 60 (Ver. 2018) - Portabici ripiegabile da...
  • Portabici innovativo per gite in bicicletta o...
  • Adatto per 2 biciclette con un passo fino a 1300...
  • Numero massimo di biciclette: 2+1
  • Telaio massimo della bici: 80 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1300 mm
  • Capacità di carico: 60 kg
  • Massima capacità di peso: 25 kg
  • Dimensioni: 126 x 66 x 69 cm
  • Peso: 18 kg
  • Connettore: 13 Pin

Il portabici Westfalia BC 60 è progettato per trasportare 2 biciclette a patto che non superino il peso complessivo di 60 Kg. Tieni comunque presente che è possibile acquistare un adattatore pensato per aggiungere una bicicletta aggiuntiva, arrivando quindi ad un massimo di 3 (il suo costo si aggira sui 100 Euro). Proprio come le varianti TOP di gamma, anche questo modello è dotato di una struttura super pieghevole, non avrai quindi problemi di spazio una volta smontato e riposto. Il sistema di fissaggio delle bici è dotato di due classici bracci con ganasce e fibbie a cricchetto ma è proprio in questi particolari, dove è necessaria un’elevata attenzione al dettaglio, che la differenza di prezzo si fa sentire. Ti dico questo perché sia gli agganci superiori che quelli inferiori sono praticamente privi si materiale antigraffio, il quale funge da protezione sia per il telaio che i cerchioni della bici. Per quanto concerne la comodità di utilizzo, il portabici è dotato del classico sistema di inclinazione a pedale che agevola l’accesso al bagagliaio del veicolo e, inoltre, è fornito di antifurto a chiave sia per le bici che per il supporto. Nel complesso, ti consiglio di optare per questo modello se hai la necessità di trasportare bici elettriche ma disponi di un budget abbastanza ridotto.

4. Peruzzo PE 708/4 Portabici Gancio Traino, Pure Instinct

Passiamo adesso a questo portabici Peruzzo, marchio italianissimo e leader del settore assieme alla Thule. Ti dico subito che il seguente modello è progettato per trasportare solo bici “normali” quindi, se sei in possesso di una mountain bike o una e-bike, ti consiglio di optare per uno dei modelli in precedenza.

Peruzzo PE 708/4 Portabici Gancio Traino, Pure...
  • Disponibile nella versione 2, 3 e 4 bici
  • Dotato di un sistema di aggancio e sgancio...
  • Numero massimo di biciclette: 4
  • Telaio massimo della bici: 50 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1300 mm
  • Capacità di carico: 60 kg
  • Massima capacità di peso: 25 kg
  • Peso: 19 kg
  • Connettore: 13 Pin

Si tratta di un portabici gancio traino dal prezzo abbastanza contenuto ma comunque dotato di una struttura ben costruita e molto resistente, in grado di trasportare fino a 4 biciclette. Nonostante non sia progettato per movimentare bici pesanti come quelle elettriche, il suo carico massimo sopportato è comunque di ben 60 Kg. Tieni comunque presente che volendo si possono montare fat bike (di taglia piccola) a patto di sostituire il sistema di aggancio delle ruote con delle cinghie più lunghe e quindi in grado di “afferrare” pneumatici più larghi. Proprio per quanto riguarda il sistema di fissaggio, quest’ultimo è sempre costituito dalle classiche ganasce superiori e da fascette per i cerchioni che, nel complesso, sono di buona qualità (anche se un pò carenti di materiali antigraffio). Detto questo, il Peruzzo PE 708/4 è un portabici universale per tutti i ganci traino che rientrano nello standard europeo. Il design compatto e la struttura completamente richiudibile, rendono questo modello veloce da mettere e rimuovere dal proprio veicolo. Nonostante il prezzo abbastanza contenuto, non manca il sistema di inclinazione a pedale e la possibilità di fissare (tramite chiave) sia le bici che il portabici.

5. Thule 151.9502 Rideon 3 Portabici da Gancio Traino

Stai cercando un portabici per gancio traino economico ma non vuoi rinunciare a portarti a casa un prodotto di qualità? allora ti consiglio il RideOn 3. Senza troppi giri di parole, si tratta di un modello sempre marchiato Thule ma studiato per chi non ha molto budget a disposizione.

Thule 151.9502 Rideon 9502 Portabici da Gancio Traino
  • Portabici stabile, economico e con pratica...
  • Funzione basculante per accedere facilmente al...
  • Numero massimo di biciclette: 4
  • Telaio massimo della bici: Tutti
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1250 mm
  • Capacità di carico: 45 kg
  • Massima capacità di peso: 15 kg
  • Peso: 12 kg
  • Connettore: 7 Pin

Come si può notare anche da primo impatto visivo, la struttura di questo portabici risulta molto più “scarna” se paragonata ai modelli visti in precedenza ma, nonostante questo, è comunque in grado di garantire una stabilità impeccabile. In sintesi, la Thule è sinonimo di garanzia a 360°, sia per i modelli di fascia alta che per quelli più economici. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, il Thule RideOn 3 ha una capacità di carico massima di 45 Kg ed è in grado di trasportare 3 biciclette contemporaneamente. Il sistema di aggancio delle bici è differente rispetto a tutti i modelli visti in precedenza, in questo caso è costituito da 6 fasce elastiche, due per le ruote e una per il telaio. Sostanzialmente, non sono presenti i bracci che agganciano il telaio, i quali sono sostituiti da delle fasce da legare ai supporti centrali incorporati nella struttura. Personalmente sconsiglio di utilizzare questo modello per trasportare e-bike o mountain bike, questo perché il carico massimo sopportato è abbastanza limitato e, inoltre, il sistema di ancoraggio non risulta ottimale per bici con tubolari squadrati e non rotondi. In compenso, è ottimo per modelli con tubolari molto grandi o in carbonio. Per ultimo, ti confermo la presenza dei sistema di inclinazione manuale ma, purtroppo, manca il sistema di bloccaggio a chiave sia per le bici che per il portabici. Nel complesso, si tratta di un ottimo modello per chi non ha grosse pretese ma si accontenta di un portabici base ma comunque efficiente.

Alternative: in commercio esistono molte alternative economiche al modello che abbiamo appena visto. Il mio consiglio è quello di puntare sempre su marche leader del settore come Thule o Peruzzo, conosciute per l’elevata qualità ed efficienza dei loro prodotti. Detto questo, di seguito ti riporto altri portabici per gancio traino di fascia bassa che hanno riscontrato un discreto successo.

In Offerta
Thule 940000 Portabici da Gancio Traino Euroride 2 per...
  • Si adatta alle barre portatutto con larghezza...
  • Facile da montare
Peruzzo 11102031 Portabici Gancio Traino Siena, per 3...
  • Numero max bici: 3
  • Carico massimo per bici (kg): 17
MENABO per 2 Biciclette E-Bike Portabici da Gancio...
  • Portabici da gancio traino
  • Adatto a 2 biciclette
Peruzzo - Siena Fisso, Portabici gancio traino per il...
  • Portabici gancio traino.
  • Facile da montare e smontare

Come scegliere un portabici gancio traino

1. Compatibilità

Sebbene la maggior parte dei portabici da gancio traino siano utilizzabili con quasi tutte le biciclette in commercio, è bene prestare attenzione ad un paio di dettagli per accertarsi dell’effettiva compatibilità con la propria bici. Per prima cosa bisogna verificare l’interasse massimo delle ruote, cioè la distanza tra il centro della ruota anteriore con il centro di quella posteriore. In secondo step consiste nel verificare la larghezza del battistrada, in modo che gli pneumatici entrino correttamente nei binari. In caso il portabici fosse sprovvisto di binari, è bene verificare la distanza dei bracci dediti al fissaggio del telaio della bici.

2. Tipo di struttura

Come puoi ben immaginare, un aspetto fondamentale da valutare è la qualità dei materiali della struttura, i quali incidono notevolmente sia sulla stabilità del portabici ma anche sulla durata nel tempo. Solitamente i materiali utilizzati nella realizzazione di un portabici da gancio traino sono l’acciaio o l’alluminio. La differenza tra i due risiede principalmente nel costo, un modello realizzato in acciaio è infatti più economico rispetto ad uno costruito in alluminio. Inoltre, l’alluminio non teme la ruggine ed è quindi più resistente alle intemperie. Un altro aspetto molto importante dal punto di vista strutturale, riguarda la presenza di un sistema di chiusura, che consente di richiudere il portabici su se stesso. Avere a disposizione un accessorio richiudibile, non solo ti farà risparmiare spazio una volta riposto, ma ti permetterà di spostarlo da un luogo all’altro senza versare nemmeno una goccia di sudore. Personalmente apprezzo moltissimo questa caratteristica perché, ogni qual volta che arrivo a destinazione e non ho la necessità di utilizzare il portabici, lo richiudo e lo colloco al sicuro nel bagagliaio. Tieni presente che questo tipo di operazione si svolge in cinque minuti di tempo; basta staccarlo dal gancio e schiacciare la leva di bloccaggio del sistema di chiusura.

3. Modalità di fissaggio

Un altra caratteristica da prendere in considerazione riguarda il sistema di fissaggio. Solitamente, l’ancoraggio del telaio delle bici avviene mediante dei bracci muniti di ganasce che “afferrano” il mozzo centrale della carena. In alternativa, i bracci sono sostituiti da una sorta di supporti posizionati al centro della struttura, sui quali bisogna agganciare la bici tramite delle apposite fasce. Il sistema di fissaggio inferiore è invece costituito da due fasce dentellate che vanno a bloccare la base della ruota sul pianale. Quando si acquista o si utilizza un portabici, è bene accertarsi della presenza di una superfice gommata e antigraffio nella parte interna delle ganasce, la quale potrebbe evitare lesioni alla struttura della bicicletta. Questo dettaglio è ancora più importante quando la bici dispone di un telaio in carbonio e, non per niente, è possibile acquistare a parte dei particolari adattatori che distribuiscono la pressione su una superficie più ampia, minimizzando il rischio di danni al telaio. Lo stesso discorso vale anche per le fasce che vanno ad agganciare gli pneumatici. In alcuni modelli è infatti presente una sezione gommata nella sezione della fascia che entra in contatto con il cerchione.

4. Sistema di sicurezza

Sei arrivato alla casa al mare o in montagna e non vuoi rimuovere il portabici? Nessun problema, quasi tutti i modelli dispongono di un sistema di sicurezza a lucchetto. Tramite questo meccanismo a chiave hai la possibilità sia di bloccare l’ancoraggio sul gancio traino ma anche di bloccare le barre di fissaggio di tutte le biciclette (una per una). Ovviamente, se la tua intenzione è quella di soggiornare parecchi giorni e non hai in programma di utilizzare il portabici, il mio consiglio è quello di rimuoverlo e di riporlo in un luogo sicuro. Se invece si tratta di una tappa “toccata e fuggi”, puoi benissimo risparmiarti la procedura di smontaggio e utilizzare il sistema di sicurezza in dotazione. In sintesi, nonostante si tratti di un optional praticamente “di serie”, ricordati sempre di verificare che il portabici che stai per acquistare ne sia provvisto.

Domane frequenti

Come faccio a verificare la compatibilità del portabici con la mia auto?

Non c’è nessun tipo di verifica da effettuare per accertarsi della compatibilità. L’unico accorgimento a cui bisogna prestare attenzione è che il gancio sia omologato come richiesto dalla legge, indipendentemente dalla macchina.

Come faccio a montare il portabici su un’auto dotata di ruota di scorta esterna?

Per verificare che il gancio sia idoneo a ospitare un portabici “classico” bisogna accertarsi che la sfera del gancio sia totalmente esterna rispetto alla linea della ruota di scorta. In caso contrario dovrai optare per un modello progettato appositamente per questi tipi di veicoli.

Quale modello di portabici utilizzare per trasportare delle bici elettriche?

Se hai intenzione di caricare delle biciclette elettriche, il mio consiglio è quello di optare per un modello che abbia una portata complessiva di circa 60 Kg e che abbia un interasse maggiorato tra i binari. In linea di massima, tutti i modelli che hai trovato in questa guida sono idonei per trasportare bici elettriche.

Quali documenti sono necessari per utilizzare un portabici gancio traino?

L’utilizzo di questo accessorio non necessita di assicurazione ma, ti ricordo nuovamente, che bisogna avere a disposizione un gancio traino omologato. Tieni comunque presente che i portabici visti in precedenza sono dotati di omologazione e, in alcuni casi, è possibile scaricare la copia direttamente dal sito del produttore. I portabici non omologati sono quelli privi di fanali posteriori. L’utilizzo di questi accessori potrebbe comportare sanzioni e problematiche dal punto di vista assicurativo.

Come faccio a replicare la targa?

In Italia la motorizzazione non può replicare la targa da applicare sul portabici gancio traino. Il mio consiglio è quello di effettuare una replica fedele con sfondo arancio e appositi adesivi.

Bisogna utilizzare il cartello “carichi sporgenti”?

Trattandosi appunto di un carico sporgente, per legge bisogna utilizzare il classico cartello con strisce bianche e rosse.

Portabici gancio traino più venduti

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 2]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.