Come spegnere spia avaria motore? Ecco i nostri consigli

Può capitare che durante la marcia, o addirittura proprio quando l’auto viene accesa, spunti sul quadro una delle spie più temute: la spia avaria del motore. In questo articolo vedremo come fare per spegnere la spia, ma prima di tutto capiremo cos’è, cosa indica e i possibili motivi per cui si presenta.

Cos’è la spia avaria motore e cosa indica

La spia avaria motore è un’icona luminosa gialla/arancione che raffigura in forma stilizzata un propulsore. Si attiva in caso di malfunzionamento del motore e può apparire sia in modalità fissa sia in modalità lampeggiante. Nel primo caso indica la presenza di un problema al sistema di alimentazione del carburante o al sistema di accensione; nel caso la spia lampeggi, invece, è probabile che ci sia un problema al catalizzatore o un problema al motore ben specifico.

Essendo una spia generica, però, i problemi a cui fa riferimento sono diversi e riguardano sempre la gestione del motore, l’impianto di scarico, il sensore dell’acceleratore, il sistema di alimentazione, quello di avviamento o quello di accensione, fissa o lampeggiante che sia. Nelle auto di ultima generazione, insieme alla spia appariranno sul display anche delle indicazioni da seguire e che faranno capire meglio, tramite dei codici errore, qual è il problema.

Cosa fare quando appare sul quadro la spia avaria motore e quali sono i motivi

Quando la spia avaria del motore si fa avanti è ovvio che è sempre meglio portare l’auto dal meccanico più vicino per capire di cosa si tratta e per evitare danni seri e irreparabili al motore.

In genere quando spunta la spia avaria motore l’auto entra in modalità emergenza: ciò significa che diminuirà le sue prestazioni e preserverà il motore da danni più gravi dando all’autista il tempo di arrivare all’officina più vicina.

I motivi, come già anticipato, possono essere di diversa natura:

• carburante sporco o sbagliato (benzina al posto del diesel o viceversa);

• impianto di scarico guasto;

• problemi alla valvola EGR;

• problemi al catalizzatore;

• anomalie all’acceleratore.

Che sia fissa o lampeggiante, è consigliato spegnere immediatamente l’auto e se proprio non si può fare a meno è sconsigliato affrontare lunghi tragitti e porre il motore sotto elevati sforzi (salite, brusche accelerazioni o elevate velocità). È bene, come già accennato, recarsi in un’officina vicina rimanendo sui bassi regimi e proseguendo con velocità moderate evitando di far salire i giri del motore più del dovuto.

Come spegnere spia avaria motore

Ricordiamo che la soluzione giusta è quella di recarsi immediatamente in un’officina se si palesasse la spia avaria motore: lì un meccanico esperto provvederà a riparare qualsiasi tipo di anomalia e spegnerla. Se si trattasse di un problema irrilevante alla centralina o di un malfunzionamento elettronico, esistono dei metodi che permettono di spegnere la spia avaria motore in modo autonomo e senza il bisogno di rivolgersi ad uno specialista, ma che, comunque, devono essere eseguite da chi ha un minimo di conoscenza sulla meccanica.

1. Tecnica del clacson

Il primo metodo, quello del clacson, consiste in pochi e semplici passaggi:

1. per prima cosa si dovrà scollegare la batteria dall’auto (tenendo presente però che non solo verrà spenta la spia avaria motore, ma verrà cancellata la memoria della radio e di altri componenti del veicolo);

2. dopo aver scollegato la batteria si dovrà premere il clacson per 30 secondi in modo continuativo in modo da scaricare completamente l’energia rimasta in circolo nel condensatore;

3. attendere, poi, almeno 15 minuti per poi ripristinare e ricollegare la batteria.

Avendo seguito tutto il processo passo per passo, quando si avvierà nuovamente l’auto la spia dovrebbe essere sparita. Attenzione, però, se l’anomalia che ha causato la comparsa della spia non è stata risolta la spia tornerà ad accendersi.

2. Spegnere la spia avaria motore lo scanner OBD-II

Il secondo metodo consiste nell’utilizzare strumenti per la diagnosi dell’auto. In questo caso sarà utile lo scanner OBD-II, ovvero uno strumento che servirà ad analizzare i dati del veicolo interessato (solo se si tratta di vetture prodotte dopo l’anno 1996).

Per spegnere la spia avaria motore bisognerà per prima cosa collegare lo scanner al connettore (che si troverà sotto il piantone o sotto la colonna della vettura protetto, solitamente, da una copertura in plastica) e inserire la chiave per accendere il quadro, senza mai accendere il motore. Prima di procedere, occorrerà spegnere tutte le componenti elettriche dell’auto (radio, aria condizionata ecc…) e dopodiché si potrà premere il tasto “read” sullo scanner.

A questo punto appariranno una serie di codici, con o senza spiegazione annessa (in base al modello dello scanner OBD-II), che indicheranno le anomalie presenti nell’auto. Tra tutti i codici ne apparirà uno che riguarderà la spia avaria motore spesso identificato con “check engine alarm”. Individuato il codice giusto non resterà altro che selezionarlo e cliccare il pulsante reset, erase o azzera (dipende dal modello dello scanner).

Per terminare occorrerà rimettere l’auto a posto scollegando lo scanner e provare ad avviare il motore. Se la spia sarà spenta il problema è risolto, altrimenti si tratterà di un’anomalia da far controllare ad un esperto.

Quando è meglio non spegnere la spia avaria motore

Può capitare che la spia avaria motore si accenda insieme ad altre spie, in questo caso si tratta di problemi gravi riguardanti il motore dell’auto.

Oppure bisognerà evitare di spegnere la spia avaria motore se ad accompagnarla c’è la spia di temperatura del liquido di raffreddamento: la presenza delle due spie contemporaneamente indica la presenza di una perdita nel circuito di raffreddamento oppure un guasto della guarnizione della testata motore.

Il consiglio principale è sempre quello di non spegnere la spia di avaria motore in presenza di altre spie e di rivolgersi sempre ad un’officina per evitare spiacevoli sorprese.

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 1]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.