Idropulitrice per Lavare l’Auto: Migliori modelli e Prezzi

Stai cercando la migliore idropulitrice per il lavaggio dell’auto? allora sei nel posto gusto. In questa guida andremo a vedere tutti i modelli più interessanti attualmente in commercio.

L’idropulitrice per auto rappresenta uno strumento fondamentale per mantenere il veicolo in condizioni ottimali, senza dover spendere soldi all’autolavaggio. Il lavaggio dell’automobile non è solamente una questione estetica: accumuli di sporcizia, detriti e sostanze chimiche possono danneggiare la vernice e alcuni componenti meccanici. Una pulizia costante e la rimozione di tali sostanze può ridurre l’usura delle parti coinvolte, scongiurando l’insorgere di guasti prematuri.

Tra tutti gli utensili dedicati alla pulizia e al lavaggio della macchina, l’idropulitrice per automobile si distingue per efficacia e rapidità d’azione. Questo dispositivo utilizza un getto d’acqua ad alta pressione che permette di rimuovere anche le impurità più tenaci, soprattutto se abbinata all’utilizzo di appositi detergenti.

Detto ciò, è importante scegliere un’idropulitrice idonea alle nostre esigenze. Per far questo bisogna valutare una serie di fattori come: alimentazione, riscaldamento dell’acqua, pressione e diametro del getto, potenza del motore, ecc. Ma non temere, in questa guida troverai tutte le informazioni necessarie per fare una scelta informata.

Caratteristiche di un’idropulitrice per lavare la macchina

Quando bisogna scegliere un’idropulitrice per il lavaggio dell’auto, ci sono una serie di caratteristiche tecniche e meccaniche che è bene tenere in considerazione. Per prima cosa bisogna prestare attenzione al sistema di alimentazione.

In genere, le idropulitrici elettriche a cavo sono le più indicate per un utilizzo domestico, questo perché hanno una potenza di lavoro elevata e per un’autonomia illimitata. In alternativa, esistono anche le idropulitrici a batteria; in genere hanno una potenza più contenuta e un’autonomia che, in alcuni casi, può risultare insufficiente per la pulizia completa del veicolo. Se invece stai cercando un modello professionale ed estremamente potente, allora dovrai orientarti verso un’idropulitrice a scoppio.

Bisogna considerare anche la potenza. Nel caso di un’idropulitrice elettrica è espressa in watt ed è un indicatore diretto delle prestazioni del dispositivo. Una potenza elevata garantisce una pulizia profonda e rapida, essenziale per rimuovere lo sporco più ostinato dalla carrozzeria o dai cerchioni. La pressione, misurata in bar, rappresenta la forza con cui l’acqua viene erogata. Una pressione adeguata è fondamentale per garantire la rimozione dello sporco senza danneggiare le superfici delicate dell’auto.

Un altro parametro da considerare è la portata, che indica la quantità d’acqua erogata in un determinato lasso di tempo. Questa caratteristica influisce sulla velocità e sull’efficienza della pulizia. Una portata elevata può tradursi in una pulizia più rapida, ma è essenziale bilanciarla con il consumo d’acqua.

Infine, il tipo di acqua utilizzata (calda o fredda), può avere un impatto significativo sull’efficacia della pulizia, soprattutto in caso di sporto molto ostinato. Anche se l’acqua fredda è più che sufficiente per l’avare l’auto in maniera attenta e approfondita, l’acqua calda, con le sue proprietà sgrassanti, è ideale per rimuovere macchie oleose o incrostazioni particolarmente tenaci. Detto questo, per effettuare un ottimo lavaggio dell’auto nel proprio cortile di casa, un’idropulitrice elettrica con acqua fredda come quelle che troverai nella seguente classifica è più che sufficiente.

Migliori Idropulitrici per Auto [Recensioni]

1. Kärcher K 5 Premium Smart Control

Kärcher K 5 Premium Smart Control
  • Marca: Kärcher
  • Modello: K 5
  • Potenza: 2.100 Watt
  • Pressione: 160 Bar (145+15 Bar)

La Kärcher K 5 Premium è senza dubbio una delle migliori idropulitrici per auto attualmente in commercio. Si tratta di un modello da 2.1 kW, quindi molto potente. La sua pressione di 145 Bar, potenziata da un Boost aggiuntivo di 15 Bar, raggiunge una pressione totale di 160 Bar.

La sua straordinaria potenza, combinata a una portata di 500 l/h e una resa per area di 40 m²/h, permette di pulire con facilità auto, furgoni, camper e qualsiasi altra superficie. La modalità boost è attivabile mediante la pistola o l’applicazione, l’aggiunta di una pressione di 15 Bar torna particolarmente utile in caso di sporco molto ostinato, che richiede un getto d’acqua più potente.

La lancia MultiJet 3in1 offre una versatilità senza precedenti. Proprio come per il boost, da questa potrai variare anche il getto, regolare la pressione e la miscelazione di un eventuale detergente. La pistola è dotata di un comodissimo display che mostra l’intensità della potenza erogata al momento: erogazione del detergente, pressione Soft (livello 1), pressione Medium (livello 2), pressione Hard (Livello 3). Il detergente può essere aggiunto mediante il pratico sistema Plug ‘n’ Clean che permette di inserire il flacone direttamente in un apposito ingresso nell’idropulitrice.

Il motore della Kärcher K 5 Premium è raffreddato ad acqua WCM (Water Cooled Motor), caratteristica che la distingue dalle altre idropulitrici sul mercato. Questa tecnologia esclusiva di Kärcher permette utilizzi prolungati senza interruzioni, assicura una durata 10 volte superiore alla media e una riduzione del rumore del 50%. La struttura è dotata di una pratica maniglia telescopica e due grandi ruote per agevolarne il trasporto. Il modello in questione è dotato anche dell’avvolgitubo, in questo modo potrai riporre il tutto nella maniera più ordinata possibile. Tieni inoltre presente che il tubo ad alta pressione ha una lunghezza di ben 10 metri.

In Offerta
Kärcher Idropulitrice K 5 Premium Smart Control fino...
  • Caratteristiche tecniche: Idropulitrice Kärcher con pressione da 145 Bar + 15...
  • Massimo controllo della Potenza direttamente nelle tue mani: la lancia MultiJet...
  • Motore raffreddato ad acqua WCM (Water Cooled Motor): le Idropulitrici Kärcher...

Considerazioni finali

L’Idropulitrice Kärcher K 5 Premium Smart Control è senza dubbio uno dei modelli di punta nel mercato delle idropulitrici. La sua combinazione di potenza, versatilità e funzionalità avanzate la rende ideale per chi cerca un dispositivo di alta qualità. Le note dolenti riguardano il costo superiore alla madia e l’assenza di accessori dediti al lavaggio dell’auto. Le spazzole dovrai acquistarle separatamente ma hanno un costo tutto sommato accettabile, di seguito ti riporto sia quella normale che quella rotante, entrambe ottime per il lavaggio della carrozzeria.

PRO

  • Ottima qualità costruttiva
  • Motore raffreddato ad acqua
  • Lancia MultiJet 3in1 molto versatile
  • Impostazioni visibili su Display
  • Ideale per utilizzi lunghi e frequenti
  • Connessione Bluetooth e App Home & Garden

CONTRO

  • Prezzo abbastanza elevato
  • Assenza di accessori per lavaggio auto

2. Kärcher K 4 Premium Power Control

Kärcher K 4 Power Control
  • Marca: Kärcher
  • Modello: K 4
  • Potenza: 1.800 Watt
  • Pressione: 130 Bar

Continuiamo la classifica con la Kärcher K 4 Premium Power Control, cioè la “versione meno potente “sorella minore” di quella vista poco sopra. Anche se meno potente rispetto al modello K 5, la K 4 Premium Power Control offre comunque una pressione notevole, più che sufficiente per il lavaggio dell’auto e per la pulizia di superfici domestiche come terrazze, cortili o mobili da giardino.

Quando si parla di idropulitrici, la qualità del marchio Kärcher è quasi imbattibile, e la Kärcher K 4 è un altro esempio lampante. A differenza dei modelli di egual potenza (come quello che vedremo di seguito) questa idropulitrice ha una marcia in più, soprattutto dal punto di vista del controllo e della regolazione della pressione di lavoro. Nello specifico, la lancia Vario Power permette di passare da una pressione “Hard” per lo sporco più ostinato a una “Soft” per superfici più delicate con una semplice rotazione. La pressione utilizzata è indicata su un comodissimo display LCD.

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche vere e proprie, la potenza di 1.8 kW permette di generare una pressione massima di 130 bar e di raggiungere una portata di 420 l/h. Come accennato poco sopra, la sua resa per area di 30 m²/h la rende ideale sia per il lavaggio di veicoli sia per la pulizia di terrazze e altre superfici. L’App Home & Garden è un vero e proprio assistente digitale; non solo aiuta nella prima messa in funzione, ma offre anche preziosi consigli sull’uso dell’idropulitrice, garantendo una pulizia efficace e sicura.

L’idropulitrice può essere utilizzata anche con acqua di raccolta, questo per merito della pompa autoadescante in grado di aspirare da qualsiasi tipo di serbatoio. Anche in questo caso la tecnologia WCM (Water Cooled Motor) garantisce una durata di vita superiore alla media e una riduzione del rumore del 50%.Il sistema Plug ‘n’ Clean consente di inserire il flacone del detergente direttamente all’interno della macchina.

Kärcher Idropulitrice K 4 Premium Power Control 130...
  • Caratteristiche tecniche: Idropulitrice Kärcher con pressione fino a 130 bar...
  • Massimo controllo della Potenza direttamente nelle tue mani: con la lancia Vario...
  • Motore raffreddato ad acqua WCM (Water Cooled Motor): le Idropulitrici Kärcher...

Considerazioni finali

La Kärcher K 4 Premium Power Control è un esempio di come un dispositivo possa essere sia potente che adattabile alle esigenze quotidiane. Anche se ha una potenza inferiore rispetto alla Kärcher K 5, le sue prestazioni sono particolarmente notevoli, specialmente quando si tratta del lavaggio dell’auto. La combinazione di innovazione, praticità e potenza la rende un’ottima scelta per chi cerca un equilibrio tra efficienza e maneggevolezza. Anche in questo caso, i vari accessori per il lavaggio dell’auto sono da acquistare separatamente.

PRO

  • Ottima qualità costruttiva
  • Motore raffreddato ad acqua
  • Lancia Vario Power
  • Impostazioni visibili su Display
  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Connessione Bluetooth e App Home & Garden

CONTRO

  • Assenza di accessori per lavaggio auto

3. Bosch UniversalAquatak 130

Bosch UniversalAquatak 130
  • Marca: Bosch
  • Modello: UniversalAquatak 130
  • Potenza: 1.700 Watt
  • Pressione: 130 Bar

Scendiamo di gradino e andiamo a vedere questa idropulitrice della Bosch, azienda che non ha di certo bisogno di presentazioni. Il modello in questione, cioè l’Idropulitrice Bosch UniversalAquatak 130, si presenta come una soluzione potente e versatile, ideale per lavare ogni tipo di veicolo, comprese moto, auto, fuoristrada e camper. Inoltre, le sue caratteristiche tecniche la rendono ideale anche per altre esigenze di pulizia, come il lavaggio di viali, terrazzi, cortili, ecc.

Con una pressione di 130 bar, un motore da 1.7 kW e una portata massima di 380 l/h, questa idropulitrice garantisce buoni risultati anche in caso di sporco insistente. Il suo punto di forza risiede nell’innovativo ugello 3 in 1, questo permette di passare da un getto a ventaglio a un getto rotante oppure a puntuale utilizzando sempre la stessa lancia, quindi senza dover cambiare o sostituire nessun tipo di accessorio.

Per il lavaggio dell’auto o per rimuovere lo sporco più tenace, si può aggiungere il detergente nel contenitore fornito in dotazione e agganciarlo all’apposito ugello. La miscelazione del detergente può essere regolata mediante una piccola manopola collocata nella parte superiore del contenitore. La presenza di una pompa autoadescante che permette di aspirare l’acqua anche da recipienti o serbatoi, consentendo il suo utilizzo anche in assenza di acqua a corrente.

L’UniversalAquatak 130 è stata progettata pensando alla facilità di utilizzo. La sua rumorosità contenuta è ideale per che ha intenzione di utilizzarla in contesti molto abitati senza disturbare il vicinato. La struttura è molto solida, le ruote robuste garantiscono sicurezza e agevolano lo spostamento in ogni situazione.

In Offerta
Bosch Idropulitrice UniversalAquatak 130 (potenza 1700...
  • La linea Universal Bosch – le soluzioni intelligenti quando ti servono...
  • L’idropulitrice UniversalAquatak 130, per pulire con efficienza, grazie alla...
  • Pulizia versatile, grazie all’ugello 3 in 1, che combina getto a ventaglio,...

Considerazioni finali

L’idropulitrice Bosch UniversalAquatak 130 si distingue per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. Le sue caratteristiche tecniche e costruttive offrono una combinazione di potenza, versatilità e facilità di utilizzo che la rende ottima per il lavaggio di qualsiasi auto e veicolo. Inoltre, risulta ottima anche in altri contesti, come la pulizia di cortili, viali, ecc. Anche in questo caso la spazzola è da acquistare separatamente ad un costo molto contenuto, te la riporto di seguito.

PRO

  • Ottima qualità costruttiva
  • Buone prestazioni
  • Lancia con ugello 3in1
  • Pompa autoadescante
  • Struttura robusta e facile da movimentare

CONTRO

  • Assenza di accessori per lavaggio auto

4. Stanley SXPW16PE

Stanley SXPW16PE
  • Marca: Stanley
  • Modello: SXPW16PE
  • Potenza: 1.600 Watt
  • Pressione: 125 Bar

Nella classifica ho deciso di inserire anche la Stanley SXPW16PE, un’idropulitrice ideale per chi cerca un dispositivo efficiente senza dover spendere cifre elevate. Anche se si tratta di un modello economico, le sue caratteristiche tecniche sono più che sufficienti per il lavaggio di veicoli e per la pulizia di superfici abbastanza sporche.

Passando subito alle caratteristiche tecniche, la sua potenza di 1.6 kW genera una pressione di 125 bar e ha una portata d’acqua di 420 l/h. Questi valori, anche se non elevati, sono sufficienti per lavare con successo la carrozzeria di ogni tipo di veicolo. Inoltre, permettono di svolgere con facilità anche la pulizia di viali, cancelli, mobili da giardino, biciclette e moto. Anche in questo caso è presente la funzione autoadescante che permette di aspirare l’acqua da un serbatoio quando non è possibile collegarla direttamente alla rete idrica, aumentando il livello di flessibilità

Essendo un prodotto economico, la pistola non presenta nessuna caratteristica particolare salvo il sistema Total Stop che si attiva rilasciando il grilletto della pistola, assicurando una minore usura dell’idropulitrice. Grazie all’attacco rapido, la lancia può essere facilmente collegata alle testine, rendendo semplice raggiungere anche le superfici più alte. In dotazione viene fornita una testina a getto regolabile che permette di l’intensità del getto d’acqua, e una testina a getto rotante ideale per rimuovere lo sporco più tenace, come muffa e graffiti.

La SXPW16PE è leggera e facile da manovrare. Il manico antiscivolo e le ruote da 16 cm permettono di movimentare facilmente la struttura. Un altri aspetto positivo riguarda la presenza dell’avvolgitubo statico con sistema di bloccaggio. Oltre alle testine, la fornitura comprende anche gli accessori per il lavaggio della carrozzeria come il kit schiumogeno da 0,4 l e la spazzola fissa, inoltre è presente anche un patio cleaner per la pulizia delle pavimento.

In Offerta
Stanley Idropulitrice ad Alta Pressione SXPW16PE con...
  • Pressione (bar) max. 125; potenza assorbita (kw) 1,6; portata (l/h) max. 420;...
  • Idropulitrice a freddo che pulisce efficacemente lo sporco resistente presente...
  • Accessori inclusi: pistola, lancia e tubo ad alta pressione (6 m), testina a...

Considerazioni Finali

La Stanley SXPW16PE è un’ottima scelta per chi cerca un prodotto economico ma efficace. Anche se non è il modello più potente sul mercato, le sue prestazioni sono più che adeguate per chi ha un budget limitato ma vuole portarsi a casa una idropulitrice per auto di buona qualità.

PRO

  • Prezzo economico
  • Spazzola e schiumogeno inclusi
  • Buona qualità costruttiva
  • Buone prestazioni
  • Pompa autoadescante
  • Leggera e facile da spostare

CONTRO

  • Potenza limitata
  • Abbastanza rumorosa
  • Ideale solo per utilizzi saltuari

Come scegliere una idropulitrice per il lavaggio dell’auto

1. Alimentazione

L’alimentazione di un’idropulitrice è un elemento chiave che determina non solo la sua potenza e efficienza, ma anche la sua praticità e l’ambito di utilizzo. Esistono tre principali tipi di alimentazione: elettrica con cavo, elettrica con batteria e a scoppio.

Le idropulitrici elettriche con cavo sono spesso scelte per la loro affidabilità e costanza di potenza. Non essendo dipendenti da una batteria, non c’è il rischio che si esauriscano durante l’uso. Sono eco-friendly, dato che non emettono gas di scarico, e sono generalmente più silenziose rispetto ai modelli a scoppio. Tuttavia, la loro mobilità è limitata dalla lunghezza del cavo, il che può richiedere l’uso di prolunghe in spazi ampi o lontani da una presa elettrica.

Le idropulitrici elettriche con batteria offrono una maggiore libertà di movimento rispetto ai modelli con cavo. Questa libertà le rende ideali per luoghi senza facile accesso a prese elettriche. Tuttavia, la durata della batteria può limitare il tempo di utilizzo, e spesso la potenza può essere leggermente inferiore rispetto ai modelli con cavo. È importante avere batterie di riserva o assicurarsi che la batteria abbia una durata sufficiente per completare il lavoro.

Le idropulitrici a scoppio, alimentate a benzina o diesel, sono potenti e ideali per lavori pesanti e professionali. La loro autonomia non è legata a cavi o batterie, il che le rende perfette per luoghi isolati o ampie aree esterne. Tuttavia, producono gas di scarico, quindi sono mento “attente all’ambiente” rispetto ai modelli elettrici. É importante sapere che il loro funzionamento è abbastanza rumoroso, quindi potrebbero risultare fastidiose in caso di vicini “particolarmente sensibili” al rumore!

2. Pressione

La pressione è un parametro cruciale nell’idropulitrice, poiché determina la forza con cui l’acqua viene sparata contro le superfici. Misurata in bar, la pressione giusta può fare la differenza tra una pulizia efficace e potenziali danni alle superfici. Di seguito ti riporto una panoramica generale della pressione necessaria per svolgere determinati lavaggi:

  • Pressione bassa (fino a 120 bar): è ideale per pulizie delicate come biciclette, mobili da giardino, e balconi, dove lo sporco non è particolarmente incrostato.
  • Pressione media (fino a 160 bar): adatta per la pulizia di auto, moto, camper e terrazze. In questi contesti, lo sporco può essere più ostinato, richiedendo una forza maggiore.
  • Pressione alta (oltre 200 bar): questa è la scelta giusta per lavori pesanti, come la pulizia di macchinari agricoli, camion e aree industriali, dove lo sporco può essere molto tenace.
  • Pressione molto alta (oltre 200 bar con acqua calda): l’acqua calda amplifica l’efficacia pulente, rendendola particolarmente efficace per sgrassare e rimuovere incrostazioni particolarmente resistenti.

Come già accennato poco sopra, per il lavaggio dell’auto consiglio di utilizzare un’idropulitrice con una pressione compresa tra 120 e 160 bar. É bene non esagerare con la pressione, infatti un getto d’acqua troppo elevato potrebbe danneggiare la carrozzeria e le superfici in vetro del veicolo.

3. Portata

La portata di un’idropulitrice, indicata in litri all’ora (l/h), si riferisce alla quantità d’acqua che l’apparecchio è in grado di erogare in un determinato periodo di tempo.

Un’idropulitrice con una portata elevata può erogare una maggiore quantità d’acqua in meno tempo, rendendo la pulizia più rapida ed efficace. Si tratta di un dettaglio che può fare la differenza in situazione dove è necessario pulire grandi superfici oppure bisogna rimuovere sporco particolarmente difficile. Ovviamente, un’idropulitrice con una portata elevata avrà dei consumi d’acqua elevati, il che potrebbe non essere ideale in contesti in cui l’acqua è una risorsa limitata.

Per i lavori domestici e le pulizie occasionali, un’idropulitrice con una portata di base, che si aggira intorno ai 300 litri/ora, potrebbe essere più che sufficiente. Questi modelli sono spesso più compatti, leggeri e facili da maneggiare, rendendoli ideali per l’uso domestico.

D’altra parte, per lavori professionali o in contesti in cui è necessaria una pulizia profonda e intensiva, potrebbe essere necessario optare per un’idropulitrice con una portata avanzata, che supera i 600 litri/ora. Questi modelli tendono ad avere una costruzione più robusta e una maggiore potenza, garantendo prestazioni ottimali anche nelle situazioni più impegnative.

4. Potenza

La potenza di un’idropulitrice è un indicatore cruciale delle sue prestazioni e dell’efficacia della pulizia. Essa determina la capacità dell’apparecchio di erogare acqua a una certa pressione e velocità, influenzando direttamente la sua capacità di rimuovere lo sporco e le incrostazioni dalle superfici.

Nelle idropulitrici elettriche, la potenza è generalmente espressa in watt (W) e può variare notevolmente a seconda del modello e dell’uso previsto. Un’idropulitrice per auto può superare i 2.000 watt, potenza che garantisce una pulizia profonda e rapida, soprattutto per la rimozione di sporco incrostato oppure accumuli sulla carrozzeria o nei cerchioni delle ruote. Detto questo, per il lavaggio della macchina può andar bene anche un’idropulitrice meno potente, quindi da 1.600 watt con una portata di circa 400 l/h (litri all’ora). Tale potenza è sufficiente per affrontare e rimuovere la maggior parte dello sporco più ostinato.

Per quanto riguarda le idropulitrici a scoppio, in questo caso la potenza è spesso espressa in cavalli vapore (hp) o in centimetri cubici (cc) che indicano la capacità del motore. Spesso e volentieri questi modelli hanno una potenza nettamente superiore rispetto ai loro omologhi elettrici, infatti sono la soluzione ideale per svolgere lavaggi di livello professionale. Dal mio punto di vista si tratta di una scelta esagerata per svolgere lavaggi dell’auto domestici, in questo caso si ottengono dei risultati ottimali anche utilizzando un dispositivo elettrico.

5. Tipo di acqua (calda e fredda)

Il tipo di acqua utilizzato in un’idropulitrice, che può essere calda o fredda, ha un impatto significativo sull’efficacia della pulizia e sul tipo di sporco che può essere rimosso.

  • Acqua fredda: la maggior parte delle idropulitrici per auto di fascia media utilizza l’acqua fredda. Se combinata a una buona pressione e all’utilizzo di appositi detergenti, è in grado di rimuovere con facilità anche le incrostazioni di sporco più difficili.
  • Acqua calda: l’acqua calda ha proprietà sgrassanti naturali che la rendono particolarmente efficace nella rimozione di sporco grasso, olio, resina e altre sostanze appiccicose. Il calore dell’acqua aiuta a sciogliere queste sostanze, rendendo molto più facile la loro rimozione. Detto questo, è bene sapere che l’acqua calda è un optional presente quasi sempre sulle idropulitrici a scoppio di fascia medio-alta dotate di un motore termico interno, il loro costo è nettamente superiore a quello delle controparti elettriche.

6. Accessori e funzionalità aggiuntive

Gli accessori e le funzionalità aggiuntive di un’idropulitrice possono notevolmente ampliare le sue capacità, rendendo l’apparecchio più versatile e adatto a una vasta gamma di lavori. Questi componenti aggiuntivi non solo migliorano l’efficienza della pulizia, ma possono anche rendere l’uso dell’idropulitrice più comodo e sicuro.

  • Ugelli regolabili: questi sono tra gli accessori più comuni e utili. Permettono all’utente di variare l’intensità e la forma del getto d’acqua. Ad esempio, un getto concentrato può essere utilizzato per rimuovere lo sporco ostinato, mentre un getto più ampio è ideale per pulire grandi superfici in modo uniforme.
  • Sistema di dosaggio del detergente: alcune idropulitrici sono dotate di un sistema che permette di miscelare il detergente con l’acqua direttamente dall’apparecchio. Questo può essere particolarmente utile quando si affronta sporco particolarmente tenace o si desidera una pulizia ancora più profonda.
  • Sistema antiavvolgimento del tubo: questa funzionalità è progettata per prevenire che il tubo dell’idropulitrice si attorcigli o si annodi durante l’uso, garantendo un flusso d’acqua costante e riducendo il rischio di danni al tubo.
  • Rulli o ruote: si tratta di un “optional” ormai presente su ogni idropulitrice per auto. Come puoi facilmente immaginare, la presenza di ruote facilita la movimentazione dell’apparecchio, permettendo un agile spostamento da un luogo all’altro.

Come l’avare l’auto con l’idropulitrice

Adesso che abbiamo fatto una panoramica completa sulle idropulitrici per auto, non ci resta che vedere passo dopo passo come si effettua il lavaggio della macchina. Prima di iniziare ci tengo a ricordarti di lavare l’auto sempre all’ombra e mai in pieno sole, in questo modo eviterai la formazione di aloni antiestetici. Inoltre, ripulisci l’area dove hai lavato l’auto, come cortili, piazzali o verande.

1. Prelavaggio e lavaggio della carrozzeria

Inizia sciacquando la vettura con il getto ad alta pressione dell’idropulitrice per rimuovere lo sporco più evidente. Ricordati di non avvicinare troppo la lancia dell’idropulitrice alla carrozzeria, cerca di mantenere una distanza compresa tra i 50 cm e 1 m. In questo modo eviterai che il getto d’acqua spruzzato generato con una pressione elevata possa danneggiare la vernice del veicolo. Lava tutta l’auto muovendo il getto dall’alto verso il basso, facendo attenzione a non sollecitare guarnizioni o eventuali ammaccature e crepe (potresti aumentare l’entità del danno).

Finito il prelavaggio, applica un detergente specifico sulla carrozzeria, seguendo un verso orizzontale. Per questa operazione puoi benissimo utilizzare un kit schiumogeno. Dopo aver atteso qualche minuto affinché il detergente agisca, pulisci la carrozzeria con una spazzola apposita per il lavaggio dell’auto. Ricordati di applicare il detergente anche su cerchioni e sottoscocca.

Adesso puoi risciacquare l’auto partendo sempre dal tetto, facendo attenzione a rimuovere tutta la schiuma che si è accumulata anche tra le fessure delle portiere, del bagagliaio e del cofano. Per far questa operazione puoi utilizzare una lancia con ugello rotante.

L’ultimo passaggio consiste nell’asciugatura della superficie, una fase cruciale per garantire una finitura brillante e priva di aloni. È fondamentale utilizzare panni in microfibra ad alta assorbenza, che non lasciano residui e sono delicati sulla vernice. Inizia sempre dalla parte superiore dell’auto e procedi verso il basso, assicurandoti di rimuovere tutta l’acqua residua in modo da scongiurare la formazione di macchie d’acqua e depositi calcarei, che possono opacizzare la vernice. Una volta completata l’asciugatura, la carrozzeria dell’auto apparirà lucida, pulita e pronta per ulteriori trattamenti protettivi o semplicemente per essere ammirata.

2. Lavaggio dei cerchi

Le ruote e i cerchioni sono spesso le parti dell’auto dove si accumula lo sporco più tenace. Usa l’idropulitrice per rimuovere lo sporco, sfruttando la potenza dell’alta pressione. In aggiunta, puoi utilizzare una spazzola conica coperta di setole per raggiungere tutti gli angoli più difficili. Se la tua auto monta dei cerchi in lega, allora ti consiglio di dare una lettura alla mia guida dedicata alla pulizia dei cerchi in lega.

3. Lavaggio del sottoscocca

La pulizia del sottoscocca è essenziale per proteggere l’auto da ruggine e corrosione. Fai il possibile per pulire in maniera approfondita sia i parafanghi anteriori che quelli posteriori. Grazie alla pressione del getto generato dall’idropulitrice, sarai in grado di rimuovere con successo tutto lo sporco e i residui accumulati, garantendo una pulizia completa.

Idropulitrici per lavare l’auto più vendute

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 2]

Novità: nel nostro canale Telegram puoi trovare accessori per auto e moto scontati fino all'80%. Unisciti subito anche tu per non perderti le prossime occasioni!

Unisciti su Telegram

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.