Portabici Posteriore: Migliori modelli, Opinioni e Prezzi

Stai cercando migliore portabici posteriore da collegare al portellone della tua auto? Allora leggi la mia guida!

Un portabici posteriore per auto è uno strumento indispensabile ti permette di portare con te la tua bicicletta, o magari più di una, ovunque tu vada, senza dover rinunciare a comfort e spazio nel tuo veicolo. Ma con l’incredibile varietà di modelli, marche e tipologie disponibili sul mercato, come scegliere quello giusto per te? Non temere, sei nel posto giusto! Ecco la nostra guida all’acquisto completa sui portabici posteriori per auto, pensata per aiutarti a trovare l’opzione migliore per le tue esigenze specifiche, così potrai concentrarti su ciò che conta di più: l’avventura che ti aspetta!

Migliori Portabici Auto Posteriori: Classifica aggiornata e Prezzi

#ImmagineModello/prezzo
1Menabo 000039200000 LOGIC 3 - Portabici posteriore per...Menabo LOGIC 3
Bici: 3
Capacità: 45 kg
Prezzo: 164,95 €
Vedi su Amazon
2Peruzzo 709/3 Pure Instinct Portabici Posteriore per...Peruzzo 709/3 Pure Instinct
Bici: 3
Capacità: 45 kg
Prezzo: 178,99 €
Vedi su Amazon
3STEELBIKE portabici posteriore per 2 biciclette,...Menabo STEELBIKE
Bici: 2
Capacità: 30 kg
Prezzo: 141,89 €
Vedi su Amazon
4Peruzzo PE 382 Verona Portabici Posteriore, Acciaio, 3...Peruzzo PE 382 Verona
Bici: 3
Capacità: 45 kg
Prezzo: 62,50 €
Vedi su Amazon
5Allen Portabici Sports Luxe per 2 biciclette da montare...Allen Sports
Bici: 2
Capacità: 32 kg
Prezzo: 45,65 €
Vedi su Amazon

Caratteristiche di un portabici posteriore per auto

Il portabici posteriore si può definire come un supporto da fissare al portellone posteriore del veicolo mediante delle fasce o ganci forniti in dotazione con l’accessorio. Il suo principale vantaggio, rispetto al portabici da tetto, consiste in una maggiore facilità e velocità sia nelle operazioni di carico che scarico delle biciclette dal supporto. Il perché di questo pregio è presto detto; la posizione ad altezza d’uomo permette di agganciare le biciclette sollevandole di pochi centimetri dal terreno, limitando quindi lo sforzo fisico. Un altro aspetto molto interessante, almeno per la maggior parte dei modelli, riguarda la possibilità di richiudere la struttura quando inutilizzato, in modo da renderlo poco ingombrante e facile da riporre.

Di contro, il montaggio di un portabici posteriore comporta inevitabilmente un aumento della lunghezza del veicolo, rendendo necessaria l’applicazione del cartello “carichi sporgenti”. Tieni inoltre presente che una volta che le bici sono state fissate al supporto, non ti sarà possibile utilizzare il portellone per accedere al bagagliaio del veicolo. Personalmente, ritengo che un portabici posteriore da bagagliaio sia un’alternativa economica e meno ingombrante di un portabici da gancio traino, una soluzione intelligente in caso il veicolo non disponesse, appunto, di un gancio traino omologato.

Passando alle caratteristiche tecniche vere e proprie, in commercio si possono trovare portabici posteriori in grado di trasportare fino a 4 bici. La posizione del supporto varia da modello a modello, alcuni portabici posteriori hanno la base di appoggio posizionata nella parte alta del portellone, mentre altri portabici hanno la base posta nella parte bassa del portellone, quasi all’altezza del paraurti. Detto questo, nella maggior parte dei casi sono progettati per ospitare biciclette con un peso e delle dimensioni nella norma, ma volendo esistono alcuni modelli idonei a sopportare bici più pesanti e ingombranti come le bici elettriche o le mountain bike. Per capire se un modello è idoneo o meno all’utilizzo che vogliamo farne, ci sono alcuni aspetti da valutare con attenzione. Ci occuperemo di questo nella seconda metà dell’articolo, dopo aver visto quali sono secondo il mio punto di vista i migliori portabici posteriori in commercio!

Nota: se stai cercando un modello per trasportare la tua bici elettrica, allora ti consiglio di dare un occhio alla mia guida sui migliori portabici per ebike.

Migliore Portabici Posteriore per Auto [Recensioni]

1. Menabo 000039200000 LOGIC 3

Un portabici che combina funzionalità ed estetica. Il Menabo Logic 3 è in grado di trasportare fino a tre biciclette con un peso massimo pari a 45 kg, rendendolo ideale per le famiglie o i gruppi di amici.

Menabo 000039200000 LOGIC 3 - Portabici posteriore per...
  • Portabici posteriore in acciaio con 3 corsie
  • Prodotto di qualita
  • Prodotto ottimo
  • Marca: Menabo
  • Modello: LOGIC 3
  • Numero bici: 3
  • Carico massimo: 45 kg

Questo modello è facile da montare e offre una buona stabilità durante la guida. Una caratteristica interessante riguarda la sua compatibilità con diverse tipologie di auto, questo per merito delle ottime cinghie regolabili. Con il Menabo LOGIC 3 riuscirai a trasportare molti tipo di bici differenti (no ebike), le fasce di fissaggio si possono adattare ai vari diametri delle ruote, mentre le canaline alla base hanno un’ampiezza sufficiente per ospitare la maggior parte delle biciclette. Il telaio viene fissato tramite delle ganasce che sono in grado di “afferrare” telai con un diametro da 30 fino a 70 mm. Nel complesso, il sistema di ancoraggio delle bici risulta stabile e sicuro, assicurando un trasporto senza preoccupazioni.

Ciò che distingue questo portabici è la sua struttura robusta ma leggera, ideale per lunghe trasferte senza appesantire troppo il veicolo. Le sezioni in alluminio e acciaio garantiscono robustezza e durata nel tempo, mentre la protezione in gomma sulla base del portabici evita graffi e danni alla carrozzeria dell’auto. In dotazione non vengono forniti i morsetti ferma bici con antifurto a chiave, però si tratta di un optional acquistabile separatamente.

L’unico piccolo neo? A volte le istruzioni possono essere un po’ confuse, quindi potrebbe richiedere un po’ di pazienza durante il primo montaggio.

2. Peruzzo 709/3 Pure Instinct

Il portabici Peruzzo 709/3 Pure Instinct è un’soluzione ottima soluzione per chi cerca un portabici posteriore pratico e funzionale. Anche questo modello è progettato per trasportare fino a 3 biciclette con un peso massimo totale pari a 45 kg. La struttura costituita da tubi in acciaio trattati con vernice resistente agli agenti atmosferici risulta leggera e duratura nel tempo.

Peruzzo 709/3 Pure Instinct Portabici Posteriore per...
  • Materiale: acciaio diam. 30
  • Colore: antracite
  • Numero massimo bici: 3
  • Marca: Peruzzo
  • Modello: Pure Instinct
  • Numero bici: 3
  • Carico massimo: 45 kg

Il Peruzzo 709/3 Pure Instinct è dotato di poggiaruota molto ampi, perfetti per ospitare ruote da 12″-29” e con una larghezza massima di 10 cm. Il sistema di ancoraggio avviene mediante 6 cinghie e 6 fibbie di fissaggio, mentre il telaio viene fissato mediante dei braccetti con un’apertura massima di 5 cm. Queste caratteristiche rendono il portabici perfetto per trasportare quasi ogni tipo di bicicletta, comprese le Fat bikes (no e-bikes).

Il suo montaggio risulta abbastanza semplice, anche se bisogna prestare attenzione ad adattare il portabici al tipo di auto e a fissare correttamente le varie cinghie. Le parti a contatto con la carrozzeria del veicolo sono dotate di distanziali in plastica che evitano di rovinare la vernice. Il Peruzzo 709/3 Pure Instinct è molto robusto e affidabile, il suo design si adatta bene a diverse tipologie di auto, rendendolo perfetto per ogni tipo di esigenza.

3. Menabo STEELBIKE portabici posteriore per 2 biciclette

Continuiamo la classifica con il portabici posteriore Manebo Steelbike, un modello ideale per chi ha la necessità di trasportare al massimo 2 biciclette. Questo modello è praticamente la versione più piccola del modello che hai trovato in posizione sempre marchiato Manebo.

STEELBIKE portabici posteriore per 2 biciclette,...
  • Portabici posteriore in acciaio con 2 corsie
  • Prodotto di qualita
  • Prodotto ottimo
  • Marca: Menabo
  • Modello: STEELBIKE
  • Numero bici: 2
  • Carico massimo: 30 kg

Il portabici ha un design compatto, la struttura realizzata in acciaio risulta molto solida, resistente e duratura nel tempo. Il sistema di fissaggio al portellone avviene mediante delle ottime cinghie regolabili. Per quanto riguarda il fissaggio delle bici, i bracci centrali possono bloccare telai con un diametro da 30 a 50 mm. Le pedano riescono a ospitare ruote abbastanza generose, nel dettaglio da12″-29′ con una larghezza massima di 45 mm.

Questo portabici si adatta a quasi tutte le auto sul mercato, grazie ai suoi bracci regolabili e al sistema di fissaggio universale. Non mancano le protezioni in gomma per evitare graffi e danni alla carrozzeria. Facile da montare e smontare, il STEELBIKE è un’opzione conveniente e di qualità.

4. Peruzzo PE 382 Verona

Se stai cercando un portabici posteriore poco costoso ma comunque efficiente, allora il Peruzzo PE 382 Verona è la soluzione ideale per te! Stiamo sempre parlando di un modello universale, quindi ideale per la maggior parte delle biciclette (tranne e-bike) e compatibile con gran parte delle auto in commercio.

Peruzzo PE 382 Verona Portabici Posteriore, Acciaio, 3...
  • Portabiciclette universale, porta tutti i modelli bicicletta ed è adatto alla...
  • Doppia cinghia superiore, punto soggetto a maggiore sollecitazione
  • Cinghie a tenuta extra, 6 ganci temprati
  • Marca: Menabo
  • Modello: Verona
  • Numero bici: 3
  • Carico massimo: 45 kg

Nonostante il suo prezzo contenuto, questo portabici si presenta solido e affidabile. La struttura in acciaio risulta stabile ed è omologato per sopportare un peso complessivo di 45 kg. Si possono trasportare fino a 3 biciclette, questo vuol dire che è ottimo per soddisfare le esigenze di piccole famiglie o amici.

Il montaggio risulta molto semplice e intuitivo; nella parte superiore, quindi quella più soggetta a sollecitazioni, è presente un sistema a doppia cinghia in grado di ottimizzare la pressione derivante dal carico. Tutte le cinghie sono a “tenuta extra”, testate per resistete a una sforzo di 250 Kg ciascuna. Ovviamente, le parti a contatto con la carrozzeria sono protette da resistenti componenti in gomma che evitano danni alla vernice.

In sintesi il Peruzzo PE 382 Verona è un portabici dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Personalmente lo consiglio a chi non ha grosse pretese e per chi cerca un prodotto valido e facile da utilizzare senza dover spendere grosse cifre.

5. Allen Sports 2-Bike Trunk Mount Rack

Se i modelli che abbiamo visto fino adesso non ti hanno convinto, allora ti consiglio di dare un’occhiata all’Allen Sports 2-Bike Trunk Mount Rack.

In Offerta
Allen Portabici Sports Luxe per 2 biciclette da montare...
  • Questo design semplice e robusto si adatta alla maggior parte delle berline,...
  • Un design a configurazione singola previene problemi e mal di testa durante...
  • I singoli accessori fissano e proteggono le bici
  • Marca: Allen Sports
  • Modello: ‎102DN-R
  • Numero bici: 2
  • Carico massimo: 32 kg

Si tratta di un portabici da portellone che offre la possibilità di trasportare 2 biciclette con facilità. Il suo design compatto e la struttura in acciaio assicurano una combinazione perfetta di affabilità e durata. Le cinghie risultano resistenti e ben costruite, i tubolari in acciaio sono certificati per sopportare un carico massimo pari a 32 kg. Può essere montato sulla maggior parte dei veicoli, passando dalle berline, ai SUV alle utilitarie e ai minivan.

L’ancoraggio delle biciclette avviene mediante delle fasce regolabili in base alla grandezza delle ruote e tramite dei bracci che si adattano a telai con diametri e dimensioni differenti. Le regolazioni permettono di trasportare qualsiasi tipo di mountain bike o bici da corsa, ma non permettono il carico di e-bike.

Anche in questo caso il portabici è facile da montare; non sono necessari attrezzi per installarlo sull’auto, e le cinghie regolabili permettono una perfetta aderenza alla maggior parte delle carrozzerie. Le protezioni in gomma impediscono graffi o danni all’auto, mentre il sistema di fissaggio delle biciclette è affidabile e sicuro. Allen Sports 2-Bike Trunk Mount Rack è una soluzione semplice e pratica per trasportare le proprie biciclette ovunque.

Come scegliere un portabiciclette posteriore

1. Compatibilità con il veicolo

Inutile dirti che prima di acquistare un portabici posteriore bisogna verificare che quest’ultimo sia compatibile con il proprio veicolo. In linea generale, questa tipologia si adatta con quasi tutte le auto in commercio ma, in alcuni casi, c’è qualche eccezione. Le vie che puoi percorrere sono due: optare per un modello universale e accertarti e accertarti che il portabici sia effettivamente compatibile con la tua auto (al 99% lo è), oppure scegliere un modello progettato appositamente per il tuo veicolo. La differenza sostanziale tra i due risiede nel costo, un modello universale ha un prezzo nettamente inferiore rispetto alla variante progettata appositamente per una determinata marca di veicolo.

2. Compatibilità con la bici

Per prima cosa, è bene sapere che un portabici posteriore può essere dotato di due sistemi di aggancio: alla ruota (mediante delle fasce) e al telaio (tramite bracci con ganascia o normali supporti). Alcuni modelli sono forniti solo e unicamente del sistema a fasce per le ruote o del supporto per il telaio ma, nelle varianti più costosi, puoi trovare entrambi. Ti dico questo perché è di fondamentale importanza verificare che il sistema di aggancio dove andrai a fissare la bici sia in grado di ospitarla in maniera adeguata. Per far questo, devi accertarti che alcune misure rientrino nei valori massimi dichiarati sul listino del modello. Il mio consiglio è quello di verificare:

  • L’interasse della bicicletta: si tratta della distanza tra il centro della ruota anteriore con quello della ruota posteriore. Solitamente il valore massimo si aggira sui 1200 mm;
  • Le dimensioni delle ruote: ricordati di verificare la grandezza della ruota sia per quanto riguarda il diametro che la larghezza dello pneumatico. Delle ruote eccessivamente grandi e larghe potrebbero non posizionarsi adeguatamente all’interno del binario e risultare difficili da ancorare con il sistema di aggancio a fasce. In questo caso le misure massime sono solitamente di 29” (pollici) per il diametro e 100 mm per la larghezza dello pneumatico;
  • Dimensioni del telaio: nello specifico si tratta della grandezza della sezione centrale del telaio, dove la bici verrà agganciata dal braccio dotato di ganascia (se presente sul portabici). Questo valore raggiunge di solito i 50 mm. Ovviamente, il discorso non vale per i modelli dotato del solo aggancio per le ruote.

In linea di massima, i modelli più capienti e idonei per bici elettriche sono quelli dotato di doppio sistema di aggancio e sono in grado di ospitare un interasse di 1200 mm e ruote da 29”. Se il tuo intento è quello di trasportare bici normali, puoi benissimo optare per un modello con caratteristiche inferiori. In sostanza, il mercato offre un’ampia scelta ed è in grado di accontentare qualsiasi tua esigenza.

3. Capacità di carico

Un altro aspetto da valutare riguarda senza dubbio il numero di biciclette che si ha intenzione di trasportare e il loro peso. Come accennato ad inizio guida, in commercio si possono trovare modelli in grado di trasportare fino a 4 biciclette ma, se ritieni che per le tue esigenze sia eccessivo, esistono varianti che consentono di montare una sola bici. Sempre per quanto riguarda la capacità, ricordati di verificare il carico massimo complessivo sopportato.

Il peso di una bicicletta varia notevolmente in base alla tipologia e al materiale con cui è fabbricata. Come sicuramente già sai, le bici elettriche o le mountain bike hanno un peso nettamente maggiore rispetto ad un modello da corsa. Inoltre, le bici della stessa tipologia che hanno un telaio con le medesime sezioni che risulta identico alla vista, ma che in realtà può essere realizzato con materiali differenti come, per esempio, acciaio o carbonio. Solitamente, un portabici posteriore di alta fascia è un grado di sopportare un carico massimo di 15 Kg per bicicletta, tranne per alcune eccezioni per le quali il valore arriva addirittura a 20 Kg per bici.

4. Dimensioni

Inutile dirti che le dimensioni giocano un ruolo fondamentale sia dal punto di vista della capacità ma anche per quanto riguarda l’ingombro del portabici. In linea di massima, i modelli posteriori sono abbastanza ingombranti ed è bene verificare che siano compatibili con la propria auto e, di conseguenza, che non sporgano eccessivamente. Tra la miriade di modelli che puoi trovare in commercio, l’altezza di un portabici spazia dai 60 fino ai 160 cm. La lunghezza ha invece range un po’ meno ampi ma comunque abbastanza marcati, e si aggira dai 20 cm fino a 100 cm circa. Per ultimo, la larghezza può avere valori che partono dai 5 cm fino ad arrivare a 90 cm.

Questo ampio divario tra una misura e l’altra è dovuto dal fatto che un portabici può essere idoneo per un tipo di auto piuttosto che ad un’altra. Come puoi ben immaginare, una vettura compatta come un’utilitaria necessiterà di un modello meno ingombrante rispetto a una vettura con dimensioni molto più generose. Per ultimo, ti ricordo che molti portabici posteriori sono dotato di un sistema di chiusura che consente di ripiegare la struttura quando quest’ultimo è inutilizzato.

Portabici per auto posteriori più venduti

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 1]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.