Portabici per Ebike da Auto: Migliori modelli e Prezzi

Sei alla ricerca di un portabici per ebike da auto? In questa guida andremo a vedere quali sono I migliori modelli in commercio.

Se anche tu possiedi una bicicletta elettrica e, come me, ami portartela appresso durante qualsiasi tipo di viaggio, allora devi per forza di cose utilizzare un portabici ebike da auto. Una volta montato, potrai effettuare lunghi viaggi senza dover poi rinunciare alla bellezza e comodità di spostarti con la tua bicicletta elettrica una volta arrivato sul posto.

Che cos’è un portabici per ebike

Come appena accennato, lo scopo di questo accessorio è quello di consentire il trasporto di una o più biciclette elettriche, affrontando con la massima sicurezza e serenità tragitti più o meno lunghi. Ma che differenza c’è tra un portabici per ebike e un portabici per auto classico per il trasporto di bici normali? Dal punto di vista estetico, praticamente nulla. La differenza fondamentale risiede nella capacità di carico massima molto più elevata e dalle misure massime consentite per l’aggancio del telaio. Come sicuramente già sai, una bicicletta elettrica ha un peso nettamente superiore rispetto alle bici classiche e, inoltre, dispone di un telaio più ingombrante. Proprio per questi motivi, la maggior parte dei classici portabici non sono in grado, o meglio, non sono progettati per sorreggere un tale peso. Ricapitolando, un portabici per ebike permette di montare bici con:

  • Un peso sopra la media (solitamente fino a 25-30 Kg)
  • Un interasse elevato (distanza tra le ruote misurata dal loro centro) che può raggiungere i 1300 mm.
  • Dimensioni delle ruote elevate (solitamente fino a 29″)
  • Un telaio con una sezione sopra la media (alcuni modelli fino a 80 mm)

Tieni però presente che alcuni modelli (soprattutto i portabici da gancio traino) possono essere utilizzati tranquillamente sia per trasportare bici normali che elettriche. Ovviamente, prima di utilizzarli bisogna accertarsi che il peso e le dimensioni delle nostre bici elettriche rientrino nei valori massimi dichiarati dal produttore.

Personalmente, per il trasporto di bici elettriche consiglio di orientarsi verso un modello da gancio traino, dato che quest’ultimo è in assoluto il più resistente, sicuro e comodo da utilizzare. Ovviamente, per il suo utilizzo è necessario disporre di un gancio traino omologato. In alternativa, puoi sempre optare per un portabici posteriore da portellone.

Classifica dei migliori Portabici Ebike:

1. Thule 934101 EasyFold XT

Inizio la lista con il Thule EasyFold XT che, secondo il mio punto di vista, è il miglior portabici in assoluto per il trasporto di e-bike o altre biciclette pesanti e ingombranti. Il prezzo di questo modello è abbastanza elevato ma, l’attenzione al dettaglio e l’elevata qualità dei materiali costruttivi, giustificano pienamente il prezzo.

Thule 934101 Portabici da Gancio Traino EasyFold XT 3...
  • Portabici da gancio traino per 3 bici
  • Completamente ripiegabile per agevolare montaggio,...
  • Versione: a gancio traino
  • Numero massimo di biciclette: 3
  • Telaio massimo della bici: 22-80 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1300 mm
  • Capacità di carico: 60 kg
  • Massima capacità di peso: 30 kg
  • Dimensioni: 83 x 123 x 86 cm
  • Peso: 23.1 kg
  • Connettore: 13 Pin

Si tratta di un portabici gancio traino progettato e studiato appositamente per trasportare biciclette elettriche e, proprio per questo motivo, il carico massimo applicabile è di ben 60 Kg (con un numero massimo di 2 biciclette). Il sistema di aggancio è praticamente perfetto e garantisce una stabilità impeccabile sia quando si viaggia ad alta velocità ma anche quando si percorrono strade dissestate. Poco fa ti ho accennato dell’elevata attenzione al dettaglio, per farti capire la veridicità di questa affermazione devi sapere che ogni zona che entra in contatto con la bici è dotata di apposite protezioni in gomma. Ad occhio potrebbe sembrarti una cosa di poco conto, ma ti garantisco che quasi nessun portabici ne è dotato (se non TOP di gamma)! Ultimo aspetto che ci tengo a segnalarti riguarda la presenza di un sistema a pedale che consente di inclinare il portabici e, di conseguenza, di fornire un accesso al bagagliaio del veicolo. Nel complesso, ci sono tanti altri aspetti che meritano di essere analizzati e menzionati ma non vorrei dilungarmi eccessivamente. Mi limito solo col dirti che se hai un buon budget a disposizione e se stai cercando un portabici per e-bike TOP di gamma, il Thule EasyFold XT è quello che fa al caso tuo.

2. Thule 926002 VeloCompact 926

Come valida alternativa ti consiglio quest’altro portabici per gancio traino sempre marchiato Thule. Ancora una volta si tratta di un modello di fascia alta e, di conseguenza, abbastanza costoso.

In Offerta
Thule 926002 - Bicicletta VeloCompact 926, 3...
  • Fanaleria 8 poli Semplice montaggio e regolazione...
  • Pratica funzione basculante a pedale che facilita...
  • Versione: a gancio traino
  • Numero massimo di biciclette: 3+1
  • Telaio massimo della bici: 22-80 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1300 mm
  • Capacità di carico: 60 kg
  • Massima capacità di peso: 25 kg
  • Dimensioni: 126 x 74 x 80 cm
  • Peso: 19 kg
  • Connettore: 13 Pin

Ma quali sono le caratteristiche tecniche del Thule velocompact 926? praticamente sono identiche al modello visto in precedenza. Ti stai chiedendo il perché di questa differenza di prezzo? In sostanza è dovuta sia all’anzianità del modello (il Thule EasyFold XT3 è l’ultimo sul mercato) ma anche da una minore attenzione al dettaglio. Per esempio, il VeloCompact 926 non è dotato di particolari antigraffio sulle cinghie di aggancio dei cerchioni, componenti invece presenti nel modello precedente. Lo so, potresti pensare che si tratti di piccolezze, ma ti garantisco che per chi è alla ricerca di un portabici TOP di gamma, questi dettagli non passano inosservati. Riassumendo, questo portabici ha una capacità di carico di 60 Kg ed è progettato per trasportare fino a 3 biciclette. Volendo, è possibile montare un particolare adattatore che consente di trasportare una bicicletta aggiuntiva, arrivando ad un totale di 4. Tieni comunque presente che, sebbene si possano caricare 3 e-bike contemporaneamente, ti consiglio di utilizzare l’adattatore aggiuntivo solo per bici normali e non eccessivamente pesanti. La struttura è dotata del sistema di inclinazione a pedale per avere un accesso al baule ottimale. Ti segnalo inoltre la presenza del sistema di sicurezza incorporato (a chiave) che permette di bloccare sia le bici al portabici, che quest’ultimo al gancio traino del veicolo.

3. Peruzzo 709 Pure Instinct

Non hai a disposizione il gancio traino ma vuoi rinunciare a portare con te le tue bici elettriche? Allora puoi valutare l’acquisto di questo modello. Si tratta di un portabici posteriore da ancorare al portellone del veicolo tramite apposite cinghie, non è quindi necessario disporre di nessun tipo di accessorio (gancio traino / barre portatutto).

Peruzzo 709 Acciaio Portabici Posteriore Pure Instinct,...
  • 6 cinghie testate con carico di 300 kg, per una...
  • Veloce e facile da montare e rimuovere
  • Versione: posteriore (da portellone)
  • Numero massimo di biciclette: 2
  • Telaio massimo della bici: 50 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 29″
  • Interasse: 1200 mm
  • Capacità di carico: 45 kg
  • Peso: 10,7 kg

Tieni comunque presente che, se paragonato a qualsiasi modello a gancio traino, un portabici posteriore è decisamente più economico e maneggevole ma, di conseguenza, risulta meno comodo e affidabile. Ti dico questo perché l’assenza di un punto di ancoraggio come il gancio traino, incide notevolmente sulla stabilità a pieno carico, soprattutto quando si percorrono strade con superficie irregolare. Nonostante questo, il Peruzzo si posizione come uno dei migliori modelli in commercio appartenenti a questa tipologia e, non per niente, è stato testato e certificato per trasportare fino a 2 biciclette elettriche con un carico complessivo di 45 Kg. Dal punto di vista costruttivo, questo portabici è realizzato interamente in acciaio trattato con diametro di 30 mm e ha un peso di circa 10 Kg. Il sistema di ancoraggio al portellone del veicolo è costituito da 6 cinghie e 6 fibbie testate per sopportare fino a 300 Kg. Le bici vengono invece fissate sul telaio mediante due bracci con “ganasce” mentre gli pneumatici vengono immobilizzati con delle fasce regolabili. Per ultimo, una volta scaricate le bici si avrà la possibilità di richiudere il portabici su se stesso limitando lo spazio d’ingombro.

4. ALTHURA 1587423

Si tratta di un altro portabici posteriore ideale in caso non disponessi di gancio traino. Il fissaggio avviene ovviamente in prossimità del portellone del bagagliaio tramite apposite cinghie ed è compatibile con tutte le vetture con portellone e capote standard.

ALTHURA 1587423 Portabici
  • Con cinghiette e fibbiette robuste spessore in...
  • Canalina MTB di lunghezza 1250 mm munita di...
  • Versione: posteriore (da portellone)
  • Numero massimo di biciclette: 2
  • Telaio massimo della bici: 50 mm
  • Diametro massimo delle ruote: 27″
  • Interasse: 1150 mm
  • Capacità di carico: 45 kg

la struttura di questo modello è interamente in alluminio elettrosaldato che conferisce un’ottima leggerezza e una buona stabilità anche in strade abbastanza dissestate. La capacità di carico massima è di 2 biciclette con un perso complessivo di 45 Kg e un interasse massimo di 1150 mm. Il fissaggio del telaio avviene tramite 2 bracci in alluminio con rotazione di 360° che risultano molto resistenti e stabili. I cerchioni delle bici vengono invece fissati mediante delle robuste cinghie e fibbie dotate di gomma antigraffio che previene eventuali graffi alla parte interna delle ruote. Nel complesso si tratta di un altro ottimo portabici e una buona alternativa in caso il veicolo non disponga di gancio traino.

Tipi di Portabici per Ebike da auto

Come hai avuto modo di vedere, anche i portabici per per ebike si possono suddividere in tre tipologie differenti. Andiamo a vederle una alla volta in maniera più dettagliata.

1. Portabici posteriore per ebike

Inizio subito col dirti che si tratta di una tipologia molto utilizzata, questo perché non richiede la presenza ne di un gancio traino ne di barre portatutto e, nella maggior parte dei casi, il suo prezzo è molto contenuto. Come puoi facilmente intuire, il portabici per ebike da portellone viene istallato appunto in prossimità del portellone posteriore del veicolo. Il montaggio avviene tramite apposite cinghie che vanno a legarsi al portellone sia nella zona superiore che in quella laterale. Il bloccaggio delle biciclette è consentito da appositi ganci che possono bloccare sia le ruote che il telaio della bici.

Ma quali sono gli aspetti negativi nell’utilizzo di questo portabici? Le più rilevanti sono sicuramente l’aumento della lunghezza complessiva del veicolo e la parziale ostruzione della visuale negli specchietti retrovisori. La prima di queste comporta l’obbligo d’utilizzo di un cartello per la segnalazione di “carichi sporgenti”. La seconda invece costringe il guidatore ad aguzzare la vista durante le fasi di manovra e di parcheggio. Per ultimo, non ti sarà possibile utilizzare il bagagliaio quando il portabici è carico. Tieni comunque presente che molti modelli sono dotati di un sistema pieghevole che, quando il portabici è inutilizzato (e scarico) consente di richiudere quest’ultimo su se stesso rendendolo poco ingombrante.

Nel complesso, un portabici posteriore per ebike è la soluzione ideale per chi non dispone di gancio traino e di barre portatutto. In linea di massima si tratta di un portabici che, se confrontato soprattutto alla tipologia da collegare al gancio traino, è in grado di sopportare un carico massimo abbastanza ridotto e fornisce una stabilità complessiva non ottimale. D’altro canto, sarai in grado di trasportare massimo 2 bici elettriche ad un prezzo tutto sommato conveniente.

2. Portabici a gancio traino per ebike       

Possiamo definirlo come la versione “professionale” e più costosa di quella vista in precedenza (e anche la mia preferita). Ci tengo subito a specificare che per utilizzare questo portabici, il veicolo dev’essere dotato di un gancio traino omologato e bisogna applicare il cartello “carichi sporgenti”.

Ovviamente, in questo caso il portabici non viene ancorato al portellone del bagagliaio ma bensì al gancio traino del veicolo. La struttura è dotata di fari e frecce di segnalazione che si collegano al mezzo tramite l’apposito attacco a 7 o 13 Pin  (nulla di complicato). Il numero di pin varia in base all’anno di produzione del veicolo, i mezzi di ultima generazione dispongono solitamente di attacchi a 13 pin. Tieni comunque presente che in commercio si possono trovare particolari adattatori che consentono appunto di adattare l’attacco del portabici a quello dell’auto.

Ma quali sono i punti forti di un portabici a gancio traino per ebike?

  • Maggior portata
  • Comodità nel carico e scarico delle bici
  • Possibilità di utilizzo del bagagliaio anche con il portabici montato

Come accennato in precedenza, un portabici a gancio traino ha una portata complessiva decisamente maggiore rispetto alle altre tipologie. Giusto per farti un’idea, un modello omologato per trasportare 2 biciclette è in grado di sopportare un carico massimo di ben 50 Kg, valori ideali per caricare delle biciclette elettriche! Dal punto di vista della comodità d’utilizzo, la posizione ad altezza d’uomo del portabici agevola notevolmente il carico e scarico delle biciclette. Inoltre, i modelli più costosi sono dotati di un sistema a basculante, che consente di inclinare il portabici (sia vuoto che carico) fornendo così  un completo accesso al bagagliaio.

Per quanto riguarda gli aspetti negativi nell’utilizzo di un portabici a gancio traino, quest’ultimi sono praticamente i medesimi di quelli visti nella tipologia precedente (da portellone). Riassumendo, avremo un aumento della lunghezza del veicolo e una riduzione della visuale nei specchietti retrovisori. Inutile dirti che questi dettagli potrebbero incidere sulla difficoltà in fase di manovra del veicolo.

3. Portabici da tetto per ebike

Sinceramente, ti sconsiglio caldamente di optare per questo portabici per trasportare qualsiasi tipo di bicicletta elettrica! Ti dico questo perché un portabici da tetto ha un carico massimo sopportato veramente ridotto e difficilmente riuscirai a trovare un modello in grado di reggere il peso di una bici elettrica. In secondo luogo, la posizione sul tetto rende le operazioni di carico e scarico abbastanza faticose già con biciclette normali e leggere, ti lascio immaginare con bici elettriche che pesano più di 20 Kg!

Portabici e-bike più venduti

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 0]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.