ABS: Cos’è e come funziona questo sistema?

L’ABS è più di una semplice caratteristica tecnica delle nostre auto; è un vero e proprio salvavita sulle strade. In questa guida, esploreremo insieme cos’è l’ABS e a cosa serve, svelando il funzionamento di questo sistema sofisticato che aiuta a prevenire il bloccaggio delle ruote durante frenate intense. Capiremo come l’ABS non solo migliora la sicurezza, ma anche come contribuisce a una guida più fluida e controllata.

Prima dell’ABS, le auto semplicemente bloccavano le ruote sotto una frenata intensa, e i conducenti erano alla mercé della situazione. Ora, possiamo sterzare durante una frenata aggressiva, aiutando a evitare possibili incidenti e infortuni. È una delle innovazioni di sicurezza più critiche nella storia dell’auto, ed è stata inventata solo nel 1971. Negli anni è diventata una tecnologia obbligatoria su ogni nuova auto venduta in tutto il mondo.

Cos’è l’ABS? 

L’ABS è un acronimo di “anti-lock braking system” che tradotto in italiano vuol dire “sistema anti bloccaggio“. Questo sistema è stato è stato inventato dal marchio svedese Volvo nel 1974. In Italia ha fatto la sua prima comparsa nel 1984, il primo veicolo dotato di questo sistema fu la Lancia Thema. Anche se per alcuni anni è stato un optional dal costo abbastanza elevato, nel 2004 passò come obbligatorio per ogni automobile.

Come parte del sistema di stabilità di un veicolo, l’ABS utilizza particolari sensori che monitorano la velocità di ciascuna ruota durante la fase di frenata del veicolo. Se il sistema rileva che una o più ruote ruotano troppo lentamente rispetto alle altre, interviene automaticamente modulando la pressione dei freni sulle ruote interessate in modo da ottimizzare la velocità di rotazione.

Il sistema è ottimizzato solo per rilasciare quando la ruota sta per bloccarsi, o quando la ruota non ruota più e lo pneumatico sta strisciando sulla superficie stradale. Si tratta di un processo che avviene molto rapidamente, talvolta anche più volte al secondo, e può essere percepito dal conducente come una vibrazione o un pulsare nel pedale del freno.

A cosa serve l’ABS?

In caso non dovessi saperlo, quando una frenata intensa causa il l’arresto completo delle ruote, il veicolo continua a viaggiare nella direzione in cui si stava dirigendo quando è iniziato il bloccaggio e lo strisciamento, indipendentemente dalla direzione in cui il conducente gira il volante.

Inoltre, durante un bloccaggio, i freni non stanno più facendo il lavoro di fermare l’auto. Infatti questo lavoro viene svolto dall’attrito degli pneumatici che strisciano sull’asfalto, condizione che ha molto meno potenziale decelerativo rispetto all’uso corretto dei freni. Questo avviene perché lo pneumatico è sovraccaricato e non può fare altro lavoro se non strisciare.

L’ABS aiuta a prevenire questo problema, pulsando i freni per consentire una rotazione sufficiente della ruota affinché il conducente mantenga il controllo del veicolo. Il sistema rilascia la pressione dei freni decine di volte al secondo, e il conducente può sentire una vibrazione o un impulso nel volante mentre ciò accade.

In sintesi, l’ABS è una delle innovazioni più significative dal punto di vista della sicurezza al volante. Aiuta il guidatore ad arrestare il veicolo nel minor spazio possibile, diminuendo il rischio di collisioni e incidenti.

Cosa succede quando si attiva l’ABS?

Quando l’ABS è attivo, appositi sensori monitorano la loro velocità delle ruote e, se rilevano un rischio di bloccaggio, inviano un segnale all’unità di controllo dell’ABS. Questa unità interviene per regolare la pressione dei freni in modo da prevenire il bloccaggio completo delle ruote.

Questo permette di continuare a sterzare anche durante la frenata, mantenendo il controllo del veicolo. Durante l’attivazione dell’ABS, potresti avvertire delle vibrazioni nel pedale del freno o sentire un rumore dal sistema di frenata, segni che l’ABS sta facendo correttamente il suo lavoro.

Come si frena con l’ABS?

Quando devi frenare in una situazione d’emergenza con un’auto dotata di ABS, la regola d’oro è di premere fermamente la frizione e il pedale del freno. A differenza delle vecchie tecniche di frenata, con l’ABS non è necessario ‘pompare’ i freni. Il sistema si occuperà di modulare automaticamente la pressione dei freni per evitare il bloccaggio delle ruote.

Potresti sentire una vibrazione nel pedale del freno o un rumore proveniente dal sistema di frenata. Questo è normale e indica che l’ABS sta lavorando. Non allentare la pressione sul pedale quando avverti queste sensazioni; è il sistema che sta ottimizzando la frenata per te. Detto questo, è bene sapere che l’ABS non riduce necessariamente la distanza di arresto, specialmente su superfici scivolose come ghiaccio o ghiaia.

Malfunzionamento del sistema ABS

La sostituzione e riparazione del sistema ABS è un processo tecnico che richiede attenzione e competenza. Un sensore ABS difettoso può manifestarsi attraverso vari sintomi, come l’accensione della spia di avaria, la memorizzazione di un codice di guasto, il bloccaggio delle ruote durante la frenata, ecc.

Per identificare e risolvere questi problemi, è essenziale eseguire una diagnosi accurata. Questo include l’uso di uno strumento per la diagnosi dell’auto in grado di leggere la memoria dei guasti e analizzare i parametri e i segnali dei sensori. Dispositivi come il multimetro (simili ai tester per la batteria dell’auto) sono utili per verificare le tensioni di alimentazione e visualizzare i segnali, mentre l’ohmmetro può controllare la resistenza interna dei sensori.

La riparazione del sensore ABS inizia con la preparazione della diagnosi, che comprende la classificazione del veicolo e il controllo della tensione della batteria. È importante anche verificare i fusibili dell’impianto per escludere cause di guasto. Successivamente, si procede con un controllo visivo e funzionale del sistema di frenatura, inclusa l’analisi delle ruote, dei pneumatici, e dei componenti correlati.

Dopo aver collegato l’apparecchio diagnostico e selezionato le specifiche del veicolo, si attiva la diagnosi dei guasti. La lettura della memoria dei guasti e l’analisi dei parametri misurati forniscono indicazioni preziose per la riparazione. Infine, si verifica la sede del sensore e della ruota fonica, si sostituisce il sensore se necessario, e si effettua un controllo finale dopo un giro di prova.

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 1]

Novità: nel nostro canale Telegram puoi trovare accessori per auto e moto scontati fino all'80%. Unisciti subito anche tu per non perderti le prossime occasioni!

Unisciti su Telegram

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.