Liquidi Auto: Ecco quali controllare regolarmente

Immagina di giocare un’intera partita di calcio senza mai bere. O correre una maratona dopo una dieta costante di soda e birra, senza acqua. Il tuo fisico ne risentirebbe moltissimo e dopo poco tempo ti ritroveresti senza forze!

I corpi degli atleti hanno bisogno di acqua per dare il meglio di sé e, come un atleta, la tua auto ha bisogno di fluidi per funzionare al massimo delle prestazioni.

Non è certo un segreto che per scongiurare guasti al veicolo è necessario effettuare un cambio dell’olio e del filtro regolare. Ma non è il solo liquido a cui bisogna prestare attenzione! Ci sono diversi tipi di fluidi che svolgono un ruolo cruciale nel funzionamento della tua auto.

Se questi fluidi si esauriscono o perdono qualità, potresti finire con gravi danni a parti dell’auto, rendendola pericolosa da guidare o impossibile da avviare. Proprio per questo motivo ho deciso di scrivere questa guida dove ti segnalo quali sono i 6 liquidi per auto che devi controllare regolarmente.

I 6 liquidi più importanti di un’auto

1. Olio motore

L’olio è estremamente importante per un corretto funzionamento del motore. Quando l’olio della tua auto non viene cambiato frequentemente come dovrebbe, i vari componenti del motore potrebbero non avere una lubrificazione sufficiente per funzionare, rischiando di conseguenza di danneggiarsi in maniera irreparabile.

Dimenticarsi di cambiare l’olio del motore potrebbe finire con una fattura di diverse migliaia di Euro solo per rimettere in funzione l’auto! Ecco perché è così importante effettuare un cambio olio olio regolare, rispettando gli intervalli consigliati dal produttore.

Quando controllare l’olio: è meglio controllare l’olio motore quando l’auto è spenta. Prima di procedere fai però un breve viaggio in auto e poi controlla l’olio dopo che l’auto si è raffreddata per 5-10 minuti.

Come controllare l’olio: apri il cofano e trova l’astina di livello dell’olio (in genere verso la parte anteriore o posteriore del motore). Estraila e puliscila con un panno o un asciugamano. Reinseriscila ed estraila nuovamente in modo da controllare con precisione il livello dell’olio.

Dovrebbero esserci segni sull’astina di livello che indicano i vari livelli di olio. Prendi nota del livello e della qualità dell’olio: è granuloso e scuro? O liscio e trasparente?

Ti consiglio di controllare l’olio mensilmente.

Quanto spesso cambiare l’olio: la maggior parte dei veicoli moderni può percorrere 10.000 – 20.000 km (o 6 mesi) tra i cambi dell’olio. Controlla il manuale del proprietario per sapere l’intervallo di manutenzione esatto.

2. Fluido di trasmissione

Se guidi un’auto con cambio automatico, il fluido nella tua trasmissione è ciò che permette il suo corretto funzionamento. Questo importante fluido non viene controllato annuale, ma deve essere sostituito a intervalli regolari.

Come qualsiasi altro fluido per auto, il fluido di trasmissione si degrada nel tempo. Un buon fluido di trasmissione è solitamente rosso, ma con l’invecchiamento si scurisce in sfumature più profonde, tendendo al marrone o addirittura al nero. Se il liquido della trasmissione è di colore marrone scuro o nero o se è granuloso, è necessario sostituirlo.

Quando controllare il fluido della trasmissione: controllare il fluido della trasmissione mentre l’auto è in funzione (assicurarsi prima che il veicolo abbia il freno a mano).

Come controllare il fluido di trasmissione: per molte auto, il controllo del fluido di trasmissione è molto simile al controllo dell’olio. Ci dovrebbe essere un’altra astina in prossimità del motore che permette di verificare il livello di questo fluido. La procedura è praticamente uguale a quella per l’olio: Estrai, pulisci e quindi reinserisci l’asta. Estrai nuovamente e controlla il livello e la qualità del fluido di trasmissione.

In caso il tuo veicolo non avesse l’asta di controllo, dovrai per forza portare l’auto da un meccanico.

Quanto spesso cambiare il fluido di trasmissione: dovresti far sostituire il fluido di trasmissione ogni 50.000 – 100.000 miglia o ogni 3 anni. Controllare il manuale del proprietario per la raccomandazione del produttore del veicolo.

3. Fluido del differenziale

Il fluido del differenziale è probabilmente il fluido per auto più trascurato. E questo potrebbe essere dovuto al fatto che molti proprietari di auto non sanno cosa sia un differenziale! In poche parole, il differenziale lavora con la tua trasmissione per trasferire la potenza dal motore agli assali.

La maggior parte dei veicoli ha un differenziale anteriore e i veicoli a 4 ruote motrici (4WD) e quelli a trazione posteriore (RWD) hanno un differenziale anteriore e un differenziale posteriore. Il fluido differenziale previene il surriscaldamento e il contatto metallo su metallo, consentendo al differenziale di funzionare senza intoppi.

A causa della posizione e del design di questo componente, non è possibile controllare il fluido del differenziale prima di sostituirlo.

Quante volte cambiare il fluido del differenziale: deve essere sostituito ogni 50.000 – 100.000 miglia, a seconda delle raccomandazioni del produttore dell’auto. Per questa operazione ti consiglio di rivolgerti a un professionista.

Nota: i veicoli 4WD e alcuni veicoli a trazione integrale (AWD) hanno anche una scatola di trasferimento, che aiuta a controllare la potenza inviata ai differenziali. Se il tuo veicolo ha una scatola di trasferimento, controlla il manuale del veicolo per verificare la frequenza con cui sostituire il liquido.

4. Liquido di raffreddamento

I motori creano molto calore durante il funzionamento. Il liquido di raffreddamento (chiamato anche liquido antigelo o fluido del radiatore) circola nel motore per evitare che questo si surriscaldi. Inoltre lubrifica i cuscinetti della pompa dell’acqua e inibisce la corrosione nel motore.

Nel tempo, ruggine e contaminanti si accumulano nel sistema di raffreddamento del motore. Di conseguenza, il liquido di raffreddamento è meno efficace, causando un’usura prematura delle parti del motore o addirittura un guasto di quest’ultimo. Se il livello del liquido di raffreddamento è troppo basso, rischi di surriscaldare il motore.

Quando controllare il liquido di raffreddamento: non aprire mai il tappo del radiatore mentre il veicolo è caldo o in funzione! Il radiatore è pressurizzato, quindi attendere che il veicolo si sia completamente raffreddato per controllare il livello del liquido di raffreddamento.

Come controllare il liquido di raffreddamento: alcuni veicoli hanno un serbatoio di troppopieno del liquido di raffreddamento vicino al radiatore dove è possibile controllare il livello del liquido di raffreddamento. In caso contrario, rimuovere il tappo del radiatore e guarda all’interno per controllare il livello.

La qualità del liquido di raffreddamento può essere verificata inserendo delle strisce reattive che misurano il PH (acidità) e il livello di glicole (antigelo) del liquido di raffreddamento.

Quanto spesso cambiare il liquido di raffreddamento: alcuni produttori suggeriscono di cambiare il liquido di raffreddamento ogni 50.000 miglia, mentre altri affermano che il veicolo può percorrere più di 150.000 km prima di procedere con la sostituzione del liquido. Per sicurezza, controlla sempre il manuale del veicolo!

5. Liquido dei freni

Il liquido dei freni basso o la scarsa qualità del fluido influiscono in modo significativo sulle prestazioni dei freni. Questo liquido fa parte di un potente sistema frenante: Moltiplica la pressione esercitata sul pedale del freno in una forza sufficiente per permettere alle pastiglie dei freni di fare una pressione sul disco talmente elevata da fermare l’auto.

Se il liquido dei freni perde o è contaminato, ci vorrà molto più tempo per fermarsi e potenzialmente danneggiare l’impianto frenante.

Quando controllare il liquido dei freni: il liquido dei freni deve essere controllato annualmente. Se noti problemi durante il corso dell’anno, fai un controllo ad auto spenta e motore freddo.

Come controllare il liquido dei freni: il serbatoio del liquido dei freni è collocato nel vano motore. Dovrebbero esserci dei segni sul lato che indicano i livelli di fluido minimo e massimo richiesti.

Per trovare problemi più complessi come aria o acqua nel circuito frenante, avrai bisogno dell’aiuto di un tecnico qualificato.

Quante volte cambiare il liquido dei freni: Il liquido dei freni deve essere cambiato ogni 2 anni o 60.000 km. Per la raccomandazione specifica del tuo veicolo, – hai indovinato – controlla il manuale del proprietario.

6. Liquido del servosterzo

Il servosterzo è oggi di serie nella maggior parte delle auto: molti guidatori su strada non hanno mai provato a guidare un’auto senza di essa! Ma il servosterzo non funzionerà senza un’adeguata lubrificazione.

Il fluido del servosterzo è pressurizzato da una pompa idraulica per facilitare la rotazione del volante. Serve anche per lubrificare i componenti del sistema di sterzo.

Eventuali perdite o contaminanti possono danneggiare il sistema di sterzo, quindi è importante controllare regolarmente il fluido del servosterzo per eventuali problemi.

Quando controllare il fluido del servosterzo: controllare il fluido del servosterzo a motore freddo (a veicolo spento).

Come controllare il fluido del servosterzo: guardati intorno nel vano motore per trovare il serbatoio del servosterzo (di solito sul lato passeggero). Dovrebbe esserci un segno sul lato che indica il livello minimo richiesto.

Quante volte cambiare il fluido del servosterzo: in media, deve essere cambiato ogni 2 anni, ma controlla il manuale del proprietario per i consigli del produttore. Ogni marca e modello è diverso.

Suggerimenti e avvertenze sui fluidi

  • Parcheggiare sempre su un terreno pianeggiante in modo da ottenere misurazioni veritiere e accurate del livello del fluido.
  • Controllare sempre prima il manuale del veicolo!
  • Se è necessario riempire un serbatoio di liquidi, fare attenzione a utilizzare solo liquidi che soddisfino le specifiche indicate dal produttore.
  • Prima di aprire un tappo del serbatoio o estrarre un’astina di livello, utilizza uno straccio pulito per pulire l’area circostante. Qualsiasi sporco o contaminanti che entrano nel sistema potrebbero causare danni futuri.
  • Non riempire troppo: troppo può essere dannoso tanto quanto troppo poco.
  • Non dimenticare il liquido lavavetri! Tienilo rabboccato tutto l’anno e in inverno utilizza un liquido lavavetri antigelo.
  • Se vedi una piccola pozza d’acqua sotto la tua auto, non c’è bisogno di farsi prendere dal panico. Quando si esegue l’impianto di aria condizionata, la condensa accumulata nel sistema si scarica sotto l’auto. Se vedi gocce o pozzanghere rosse, marroni, verdi o di qualsiasi altro colore, è ora di fare un salto dal tuo meccanico di fiducia!
Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 1]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.