Miglior Amplificatore 5 Canali per Auto: Opinioni e Prezzi

Stai cercando un amplificatore a 5 canali? Allora ti consiglio di leggere la mia guida!

Perché utilizzare un amplificatore a 5 canali?

Se hai intenzione di spingere al massimo il tuo impianto audio sfruttando a pieno l’autoradio, è molto probabile che il tuo vecchio amplificatore non abbia una potenza sufficiente per far suonare le casse come si deve. Se ti trovi in questa situazione, puoi scegliere tra opzioni: aggiungere un secondo amplificatore oppure montarne uno a 5 canali.

Gli amplificatori a 5 canali sono componenti molto costosi e, se disponi di un budget limitato, potresti benissimo ovviare al problema aggiungendo un secondo amplificatore a quello già in dotazione. Detto questo, il mio consiglio (budget permettendo) è quello di optare la seconda opzione, cioè quella di acquistare e montare un ampli a 5 vie. Scegliere di percorrere questa strada e decidere quindi di spendere qualcosa in più, comporta dei vantaggi non indifferenti. I più rilevanti sono sicuramente il minore spazio d’ingombro derivante dall’utilizzo di un solo ampli al posto che due, e la possibilità di gestire l’intero impianto audio direttamente da un unico amplificatore.

Come molto probabilmente già sai, qualsiasi amplificatore migliora la qualità del suono e il volume che gli altoparlanti dell’auto possono produrre. Ma non tutti gli amplificatori hanno le medesime caratteristiche tecniche!

E se il tuo sistema necessitasse di più potenza di quella che il tuo amplificatore esistente è in grado di gestire, dovresti prendere un secondo amplificatore o scegliere un amplificatore a 5 canali? Come appena accennato, entrambe le soluzioni sono valide ma devi considerare quanto spazio hai a disposizione per l’aggiunta di un secondo amplificatore. Ricordati che un modello a 5 canali copre tutte le uscite audio, in quanto può facilmente alimentare 4 altoparlanti per auto e uno o due subwoofer.

Migliori amplificatori a 5 canali | Recensioni

1. Alpine X-A90V X-Series 

Questo amplificatore a 5 canali Alpine X-A90V X Series è semplicemente una bestia. Ti dico subito che si tratta dell’amplificatore per auto più costoso della lista, ma se te lo puoi permettere, ti assicuro che non ne rimarrai deluso!

In Offerta
Sony XM-N502 - Amplificatore Stereo per Auto a 2...
  • 500 W di potenza di uscita massima
  • Controllo termico automatico
  • potenza RMS 4×75 + 1×300 Watt 4 Ohm
  • potenza RMS 4×100 + 1×500 Watt 2 Ohm
  • potenza (watt/ ch) Bridged 4 Ohm 200W x 2 (canale principale), 2 Ohm 500W x 1 (canale subwoofer)
  • filtro passa-basso variabile 50-400Hz,
  • filtro passa-alto variabile -24dB/ottava 50Hz-400Hz -24dB/ottava
  • Variabile Bassi variabili Boost: 0 -12dB
  • Bass Boost 0-18dB (Subwoofer)
  • Bass Boost Frequenza 50Hz (Subwoofer)
  • Filtro Subsonico: 8-40Hz (Subwoofer)
  • Risposta in frequenza 10Hz-60KHz (Ch 1-4) / 8Hz-400Hz. (Subwoofer)

La gestione della potenza di questo amplificatore Alpine di classe D è perfetta. Funzionando a 4 ohm, l’RMS dei 4 canali principali è di 75 W, mentre il canale secondario è di 300 W. Se hai intenzione di far funzionare l’ampli a 2 ohm, l’RMS è un impressionante 100 W x 4 per i canali principali e 500 W per il canale del subwoofer. L’amplificatore è collegabile a ponte e, grazie alla sua elevata potenza e affidabilità, riuscirai a spingere al massimo anche 2 altoparlanti da 200 W RMS 4 ohm, assicurandoti un panorama sonoro di un livello estremamente elevato.

Gli amplificatori della serie X di Alpine sono costruiti con il nuovo design del circuito proprietario Alpine, in grado di raggiungere una potenza e affidabilità ai vertici della categoria. Il segnale inviato agli altoparlanti dell’auto è estremamente chiaro, questo grazie all’esclusivo doppio circuito Alpine studiato per correggere qualsiasi distorsione del segnale. Ciò si traduce in una risposta in frequenza che non solo soddisfa lo standard audio Hi-Rez di 40 kHz, ma si estende anche fino a un impressionante 60 kHz.

Il solido dissipatore di calore in alluminio pressofuso di questo amplificatore a 5 canali è diverso da quello di altre marche. Grazie al suo design intelligente, il calore in eccesso viene rimosso dai canali situati su entrambi i lati dell’amplificatore, il che consente un flusso d’aria continuo. Questa particolare caratteristiche consente all’amplificatore Alpine di funzionare per lunghi periodi di tempo, scongiurando problemi di surriscaldamento. Il S/N è superiore a 105 dB, mentre il THD = 0,07%, i filtri passa alto e passa basso variabili, il filtro subsonico e l’aumento dei bassi variabile, conferiscono una chiarezza dai bassi agli alti imbattibile, anche in condizioni di utilizzo estremo.

In sintesi, questo amplificatore Alpine è costoso, ma grazie al design e alla qualità dei materiali utilizzati, è di gran lunga il miglior amplificatore a 5 canali che puoi trovare in circolazione. Se te lo puoi permettere, ti garantisco che non rimarrai deluso!

2. Hifonics ZRX8805 Zeus

Hifonics è noto per i suoi prodotti dall’aspetto elegante, e l’amplificatore BRX5016.5 Brutus a 5 canali ne è la prova. Ma non farti ingannare dall’aspetto estetico! Si tratta infatti di un modello molto potente e performante.

In Offerta
Sony XM-N502 - Amplificatore Stereo per Auto a 2...
  • 500 W di potenza di uscita massima
  • Controllo termico automatico
  • Amplificatore a 5 canali Classe A/B analogico
  • Potenza RMS 4×75 + 1×200 Watt 4 Ohm
  • Potenza RMS 4×125 + 1×300 Watt 2 Ohm
  • Potenza massima 4×150 + 1×400 Watt 4 Ohm
  • Potenza massima 4×250 + 1×600 Watt 2 Ohm
  • Distorsione armonica 0,05 % THD
  • Rapporto segnale rumore 90 dB S/N
  • Risposta in frequenza: 5Hz – 50 kHz
  • CH1/2: Highpass: 50-4000 Hz
  • CH3/4: Highpass: 50-250 Hz – Lowpass: 30-250 Hz
  • CH5: Highpass: 35-150 Hz
  • Bass-Boost: 0-18 dB
  • Subsonic: 15-55 Hz

Questo amplificatore a 5 canali Hifonics serie Zeus è di classe A/B. Hifonics ha equipaggiato la nuova serie di amplificatori Zeus Z4 con particolari transistor ad alta velocità, accensione automatica ed ingressi di alto livello. Inoltre, questo amplificatore è predisposto per la funzione start/stop.

Funzionando a 4 ohm puoi spingere 4 X 75 W sui canali principali e 1 X 200 W RMS sul canale secondario. Se vuoi far funzionare l’intero sistema a 2 ohm, tuttavia, puoi spingere 4 X 125 W e 300 W RMS per il subwoofer. La gamma di frequenza dell’amplificatore è 5 Hz – 50 kHz e sono disponibili i crossover passa alto/basso completi, nonché un basso 0-18dB a 45Hz. Il rapporto segnale rumore è di 90 bD mentre la distorsione armonica (THD) è inferiore allo 0,05%, valori che assicurano un audio nitido e chiaro anche ai volumi più alti. Se hai una particolare passione per i bassi, l’amplificatore beneficia del 45Hz Bass Boost – 0~18 Db, che trasmette bassi potenti al subwoofer.

Detto questo, il resistente dissipatore di calore in lega di alluminio con logo Hifonics illuminato, non solo ha un bell’aspetto, ma mantiene l’amplificatore ben fresco anche se utilizzato per lunghi periodi di tempo.

3. Audison SR 5.600

Sei alla ricerca di un amplificatore a 5 canali poco ingombrante ma allo stesso tempo potete? Allora ti consiglio l’Audison SR 5.600, un modello dotato di un’elevata potenza racchiusa in dimensioni ultra compatte ( 75 W x 4 + 330 W x 1 @ 4Ω).

In Offerta
Sony XM-N502 - Amplificatore Stereo per Auto a 2...
  • 500 W di potenza di uscita massima
  • Controllo termico automatico
  • Potenza di uscita (RMS) a 14,4 V CC, 1% THD:
  • Potenza RMS 5 CH 75 W x 4 + 330 W x 1 (4Ω)
  • Potenza RMS 5 CH 115 W x 4 + 550 W x 1 (2Ω)
  • Potenza RMS 3 CH 230 W x 2 (4Ω) + 310 W x 1 (4Ω)
  • Potenza RMS 3 CH 230 W x 2 (4Ω) + 550 W x 1 (2Ω)
  • Potenza (RMS) @14.4 VDC, 1% THD: 75 W x 4 CH + 300 W x 1 CH (4Ω)
  • SN rapporto segnale rumore (ref. 1 W output)75 W: 84 dBA – 300 W: 75 dBA

Questo amplificatore Audison di classe D è dotato di una particolare tecnologia chiamata ADT (Audison D-Class Technology). Il suo scopo è molto semplice: ridurre il più possibile l’ingombro dell’amplificatore mantenendo intatte le prestazioni audio. Come puoi ben vedere dalle caratteristiche tecniche, stiamo infatti parlando di un modello molto potente, in grado di far sviluppare un audio pulito, cristallino e senza nessun tipo di interferenza.

Tutti i controlli (come il guadagno e i tagli) sono disposti sulla parte superiore della struttura, in modo da essere facilmente raggiungibili una volta che l’ampli è stato montato. Inoltre, i comandi sono protetti da urti e polvere da un pannello in alluminio satinato. Potrai quindi filtrare comodamente l’audio del front-rear sulle basse frequenze e il sub sulle alte. Il filtro subsonico presente nella sezione del subwoofer permette invece di tagliare tutte quelle frequenze che possono danneggiare il cono del woofer, cioè con un range da 15 Hz in giù. Per ultimo, sempre nella sezione del subwoofer ti segnalo la presenza del Boost regolabile fino a 12 Db in modo da poter alzare la frequenza dei 50 Kz.

Per quanto concerne il lato strutturale, l’Audison SR 5.600 è stato progettato in maniera impeccabile sia dal punto di vista estetico che funzionale. La scocca in alluminio estruso risulta infatti molto compatta, gli angoli arrotondati sono studiati per facilitare l’installazione dell’ampli in spazio molto ristretti. Sui lati corti sono presenti due ottimi dissipatori di calore che sostituiscono le classiche ventole di raffreddamento interne, che sono spesso causa di rumore e accumulo di polvere.

In sintesi, questo amplificatore si può definire come piccolo, potente e versatile. Il suo minimo ingombro lo rendono ideale per chi necessita di un amplificatore potente ma, purtroppo, non ha molto spazio a disposizione da dedicare unicamente a questo dispositivo.

Come scegliere un amplificatore a 5 canali

Un amplificatore consente di controllare e aumentare i segnali elettrici a una tensione molto più elevata, la quale viene utilizzata per alimentare gli altoparlanti. Come sicuramente già saprai, la scelta di un amplificatore dipende sia dall’autoradio che da quante uscite audio hai intenzione di collegare. Se, per esempio, la tua intenzione è quella di collegare un solo sub, puoi benissimo utilizzare un ampli da 1 o 2 canali, a patto che abbia una potenza sufficiente da far suonare il componente in questione. L’uscita degli amplificatori viene misurata in watt, dove la potenza viene suddivisa tra i canali. Ad esempio, un amplificatore a cinque canali da 1000 watt è in grado di distribuire una potenza di circa 4 x 100 watt ai quattro altoparlanti e 600 watt al canale dedicato al subwoofer. Tieni inoltre presente che quest’ultimo può avere un’impedenza inferiore rispetto ai canali principali, consentendo di trasmettere al subwoofer un’impedenza di 2 ohm o, se necessario, anche di 1 ohm.

Non tutti gli amplificatori a cinque canali sono uguali, quindi devi trovarne uno compatibile al tuo impianto stereo dell’auto e che sia in grado di ottimizzare l’audio in base ai tuoi gusti musicali.

Sostanzialmente, devi sapere esattamente quali caratteristiche tecniche deve avere l’amplificatore. Tra queste, le più importanti sono sicuramente: la potenza necessaria, la risposta in frequenza, la sensibilità, se è collegabile a ponte e, naturalmente, il suo rapporto segnale-rumore (S/N) e la distorsione armonica totale (THD).

Tipi di amplificatori a 5 canali

La maggior parte degli amplificatori per auto moderni rientra in una di queste due clasi: Classe A/B e Classe D. Entrambe sono progettate specificamente per emettere segnali per pilotare gli altoparlanti, ma ognuna di esse è caratterizzata da degli aspetti positivi e negativi differenti.

La maggior parte delle persone è convinta che la Classe D sia la migliore in assoluto ma, secondo il mio punto di vista, non è così. In alcuni casi gli amplificatori di Classe A/B superano gli amplificatori di Classe D per una serie di motivi che tra poco andremo a vedere brevemente.

Detto questo, è bene sapere che alcuni amplificatori a 5 canali utilizzano entrambe le classi: i 4 canali principali sfruttano la tecnologia A/B mentre la Classe D viene utilizzata per alimentare il canale del subwoofer più dispendioso in termini di energia. Tuttavia, tutto dipende dal design dell’amplificatore.

Amplificatori di classe A/B

Un amplificatore di classe A/B è probabilmente l’amplificatore più diffuso, questo perché è in circolazione da molti anni ed è noto per l’elevata qualità e potenza dei segnali trasmessi.

Le classe A/B si può definire come una sorta di mix composto dagli aspetti positivi appartenenti alle classi A e B. In linea di massima, questi amplificatori sono più costosi rispetto a quelli di classe D e, inoltre, per funzionare necessitano di più energia.

Tuttavia, sono ben noti per produrre un panorama sonoro più equilibrato e sono migliori per azzerare quasi completamente la distorsione. In sintesi, gli amplificatori A/B di alto livello permettono di riprodurre medi e alti praticamente perfetti.

Amplificatori di classe D

La classe D viene utilizzata principalmente per gli amplificatori per subwoofer, questo grazie alla sua elevata efficienza nella riproduzione dei bassi e alla capacità di prevenire il surriscaldamento. Nonostante questo, la Classe D sta iniziando ad essere utilizzata sempre più negli amplificatori multicanale, in particolare negli amplificatori a 5 canali.

La classe D è una tecnologia più recente e più efficiente di A/B, è più duratura e necessita di meno energia rispetto alle altre classi. Grazie all’elevata efficienza dei circuiti elettrici, il suo funzionamento è meno soggetto al surriscaldamento. Come accennato poco fa, questa caratteristica torna particolarmente utile negli amplificatori monoblocco poiché vengono utilizzati per i subwoofer, i quali richiedono più potenza e di conseguenza generano più calore. Naturalmente, gli amplificatori a 5 canali sono dotati di un amplificatore monoblocco integrato che genera molto colare, motivo per cui la classe D è favorita.

Domande frequenti

Quanti altoparlanti può alimentare un amplificatore a 5 canali?

Anche un amplificatore a 5 canali economico è in grado di alimentare quattro altoparlanti e un subwoofer. In caso di necessità, è possibile anche collegare due subwoofer e più altoparlanti, a patto di non esagerare con l’RMS. Inoltre, puoi anche decidere di lasciare un canale vuoto se ti ritrovi a non aver bisogno del quinto canale.

In linea generale, un amplificatore a 5 canali ti offre 4 canali dedicati agli altoparlanti e un canale dedito al subwoofer. Detto questo, sta a te decidere quanti altoparlanti collegare e far funzionare! Se, per esempio, hai degli altoparlanti molto potenti che necessitano quindi di una potenza maggiore, puoi benissimo decidere di collegare solo determinati canali e trasformare il tuo amplificatore in un amplificatore a 3 canali.

Dove devo installare il mio amplificatore a 5 canali?

I posti più comuni sono nel bagagliaio o sotto il sedile. Dipende dallo spazio che hai a disposizione. Se hai un subwoofer nel bagagliaio, l’ideale sarebbe posizionare l’ampli al sub. Ricordati sempre di studiare in maniera accurata il passaggio dei cavi e di averne abbastanza!

Amplificatori a 5 canali più venduti

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 1]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.